Commessi 2019

Commessi dell’anno,
arriva il maxi
tagliando da trenta

I tagliandi da un punto, da dieci e da venti per i «Commessi dell’anno»
I tagliandi da un punto, da dieci e da venti per i «Commessi dell’anno»
21.10.2019

Riscuote sempre più successo «Commessi dell’anno»: il contest di Bresciaoggi, che coinvolge tutta la provincia con la sua formula vincente, torna a proporre «tagliandi potenziati» in grado di stuzzicare l’entusiasmo dei protagonisti. Il prossimo sarà in edicola giovedì prossimo, 24 ottobre, e sarà pubblicato in prima pagina sul nostro quotidiano come accade ogni giorno con i tagliandi da un punto. Servirà, questo bonus, a «sconvolgere» la classifica? La graduatoria è in continuo aggiornamento e prossimamente sarà pubblicata la nuova: l’occasione per tutti coloro che stanno inviando i loro coupon (oppure li stanno soltanto raccogliendo, in attesa di scoprire le carte al momento più opportuno) per capire il reale andamento della situazione, individuare gli avversari più pericolosi e decidere quindi come intensificare il proprio impegno. DA RICORDARE che, una volta ritagliati e raccolti, i tagliandi vanno spediti o consegnati a Bresciaoggi in via Eritrea 20/A; non c’è alcun limite nella raccolta e nella spedizione, e ogni qual volta si ha bisogno di un numero elevato di copie, è anche possibile passare dal proprio edicolante di fiducia per prenotare i giornali di cui si ha bisogno. Per facilitare le operazioni, al piano terra della nostra sede è stata posizionata una «special box» dove poter inserire le schede. Ogni tagliando va compilato in tutte le sue parti ed è possibile indicare soltanto un nome. Non è possibile invece inviare copie o fotocopie, che verranno immediatamente cestinate. Bresciaoggi poi, oltre a raccontare le storie dei commessi di tutta la provincia, ogni giorno seguirà al meglio l’iniziativa dando ogni tipo di aggiornamento e mantenendo costantemente informati i lettori sull’andamento del contest. Si può votare fino al 3 dicembre: la corsa è ancora lunga, ci sono tutte le possibilità di allungare, sorpassare e rientrare in classifica. Basta non farsi trovare mai a secco di tagliandi e sempre sul pezzo: soltanto così il sogno di diventare «Commessi dell’anno» potrà diventare una splendida realtà. • © RIPRODUZIONE RISERVATA