Doping, c’è l’accordo tra Mosca e la Wada

10.01.2019

Mosca e l’Agenzia mondiale antidoping (Wada) avrebbero raggiunto un’intesa per quanto riguarda la consegna dei dati sui campioni di doping degli atleti russi. «I dati erano pronti per essere consegnati alla Wada durante la precedente visita», ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, alcune divergenze sono poi scoppiate riguardo ai dispositivi di archiviazione dati e così via. Un’intesa è stata raggiunta con la Wada in merito ai lavori futuri». La precisazione giunge proprio nel giorno in cui la delegazione dell’agenzia anti-doping si appresta a dare inizio all’ennesima visita: la sua missione è quella di accedere ai campioni degli atleti russi depositati presso il laboratorio anti-doping di Mosca (per il periodo 2011-2015). Il futuro dello sport russo dipende dal giudizio positivo della delegazione poichè, in caso contrario, il paese rischia pesanti sanzioni e l’esclusione della Rusada - la sezione antidoping russa - dal codice internazionale. •

1 2 3 4 5 6 >