«Cerco Squadra», si
parte: via all’estate
delle occasioni

Luca Tameni, classe 2000: cerca una sistemazione dopo l’esperienza con il Gussago
Luca Tameni, classe 2000: cerca una sistemazione dopo l’esperienza con il Gussago
Michele Laffranchi29.06.2020

Di pari passo con i primi caldi estivi, torna l’attesissimo «Cerco Squadra», immancabile iniziativa targata Bresciaoggi. Esordio decisamente in medias res, con il primo listone già ricco di calciatori in cerca di una sistemazione per la prossima annata. Un prontuario fondamentale, cui potranno attingere presidenti e direttori sportivi, in cerca di un colpo ad effetto o delle giuste pedine per puntellare la rosa. Un vero e proprio ufficio di collocamento, che si trasforma in trampolino di lancio per i calciatori stessi: con l’inizio della stagione ventura che rimane un’incognita e con le ipotesi di cessione o fusione che potrebbero mutare i destini di parecchie società, «Cerco Squadra» sarà aiuto ancor più prezioso per tanti ragazzi. SUL PIATTO brillano già i primi nomi invitanti: a partire dai portieri, dove accanto all’ex Lumezzane Stefano Di Giorgi (’94), troviamo Simone Galbiati. Classe 1996 e residente a Coccaglio, Galbiati ha trascorso le ultime stagioni in Promozione, prima con l’Unitas neroverde e poi con il Montorfano di Roberto Borgo Palazzo. Dopo la fusione tra i franciacortini e il Ghedi è rimasto libero: la distanza non è un problema, il suo obiettivo è piuttosto trovare una società che sappia esaltarne il potenziale. Fra i difensori riluce il nome di Matteo Caldera: il terzino classe ’96, residente a Roncadelle, spicca per corsa e duttilità, essendo in grado di cavalcare ambo le fasce con efficacia. Cresciuto nelle giovanili del Lumezzane, vanta esperienze in Promozione con Valgobbiazanano e Real Dor. Negli ultimi due anni, anche per incombenze lavorative, ha giocato in Seconda, tra San Carlo e poi a Saiano, sotto la guida di Gianandrea Grazioli. La categoria ambita? Se in Seconda rimane un lusso, in Prima potrebbe rappresentare una piacevole riscoperta. Accanto a lui segnaliamo Roberto Consoli (1992): dopo l’esperienza bergamasca con l’Oratorio Pumenengo, il 28enne di Chiari punta a ritrovare spazio nel bresciano, magari ancora in Seconda. A CENTROCAMPO il nome forte è Paolo Trainini: il regista classe ’92 di San Polo ha giocato gli ultimi due anni a Gussago e Travagliato. Non possiamo però dimenticare gli esordi a Ciliverghe: Trainini è giocatore che può dire la sua sia in Promozione che in Prima. Per Nicola Bertoni (1999) il listone può rappresentare invece un'occasione di riscatto: dopo un’annata giocata nelle categorie amatoriali, il talento cresciuto nel Rigamonti Castegnato ha voglia di rimettersi in gioco a livello più probante. La qualità non manca: il 20enne franciacortino può rivelarsi una scommessa vincente. Potrebbero divenire jolly preziosi sia Nicola Gasparotti (’99) che Simone Ferrari (’97), mezzali in uscita rispettivamente da Montorfano e Nuvolera. In attacco incontriamo Gian Marco Baccinelli: il classe ’93 di Desenzano ha vinto la Seconda a Pozzolengo (2014/15) e Gavardo (2016/17). Dopo un’annata in doppia cifra alla Calcistica Valtenesi (11 reti), la scorsa stagione è tornato alle origini a Pozzolengo: chi cerca un attaccante dal gol facile in Prima o Seconda, con Baccinelli va sul sicuro. In cerca di sistemazione anche Luca Tameni: la quota classe 2000 è in uscita dal Gussago e vorrebbe trovare squadra vicino alla Badia, dove risiede. L’annata coi biancorossi è stata un po’ altalenante, ma Tameni smania dalla voglia di rimettersi in gioco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA