Non basta una ripresa alla pari contro una grande

LO SVANTAGGIO.  La partenza è difficile, il Napoli esprime un volume di gioco notevole e centra il bersaglio con Mertens, centravanti abbonato al gol. Niente da fare per Joronen.IL RADDOPPIO. Sul finire del tempo, quando il Brescia guadagna metri e dà avvisaglie di rimonta, Manolas lasciato colpevolmente libero segna di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.LA BANDIERA. Il gol che salva l’onore e corona una ripresa coraggiosa è firmato da Mario Balotelli, con un’incornata di giustezza: è la prima prodezza di MB45 con la maglia del Brescia. IL COMMIATO. La squadra di Corini ha fatto il massimo e applaude i suoi tifosi, che l’hanno sostenuta anche nel catino infuocato del San Paolo. Stadio da cui s’accomiata a testa alta.
LO SVANTAGGIO. La partenza è difficile, il Napoli esprime un volume di gioco notevole e centra il bersaglio con Mertens, centravanti abbonato al gol. Niente da fare per Joronen.IL RADDOPPIO. Sul finire del tempo, quando il Brescia guadagna metri e dà avvisaglie di rimonta, Manolas lasciato colpevolmente libero segna di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.LA BANDIERA. Il gol che salva l’onore e corona una ripresa coraggiosa è firmato da Mario Balotelli, con un’incornata di giustezza: è la prima prodezza di MB45 con la maglia del Brescia. IL COMMIATO. La squadra di Corini ha fatto il massimo e applaude i suoi tifosi, che l’hanno sostenuta anche nel catino infuocato del San Paolo. Stadio da cui s’accomiata a testa alta.
30.09.2019

Il Brescia compromette tutto nel primo tempo, in cui paga anche l’evidente differenza tecnica con il Napoli. Per larghi tratti subìsce la miglior proprietà di palleggio degli avversari, ma ha il merito di non crollare dopo 45 minuti vissuti costantemente in apnea nonostante i tentativi di mettere la testa fuori dall’acqua. Il Napoli approfitta della sua superiorità e, all’intervallo, è avanti di due gol: segnano Mertens al 13’ e Manolas al 49’, proprio a 10 secondi dall’intervallo. Nella ripresa il Brescia reagisce da par suo. Tonali è il solito lucido trascinatore, Balotelli è dentro il Brescia. SuperMario accorcia, Corini immette un centrocampista più offensivo, Romulo, e la terza punta, Matri. Non basta l’assalto nei 7 minuti di recupero. Per i biancazzurri seconda sconfitta consecutiva. Ora il Sassuolo di De Zerbi venerdì sera a Mompiano.

1 2 3 4 5 6 >