Bal Lumezzane, sono racchette da sogno

Ieri la presentazione della squadra. Domenica la stagione al via
Ieri la presentazione della squadra. Domenica la stagione al via
Fabio Zizzo 10.10.2019

Si inizia a respirare l'entusiasmo a Lumezzane per un momento storico. A quindici anni di distanza, dopo l'esperienza di Forza e Costanza, le racchette bresciane tornano nel massimo campionato nazionale e per la prima volta sono quelle femminili. Domenica 13 ottobre (ore 10, ingresso gratuito) in via X Giornate partirà la nuova stagione in A1 della Bal Lumezzane, approdata nell'olimpo italiano dopo due promozioni consecutive dalla B. E sarà un esordio di fuoco, visto che in Valgobbia per il primo dei due gironi in cui è stata inserita la squadra del capitano Alberto Paris, arriveranno le ragazze di Prato, vincitrici di 4 degli ultimi 6 scudetti in palio. Ma dalla presentazione di ieri nella sede della fabbrica Bal, principale sponsor, c'è la voglia di provare a ben figurare tra le prime 8 in Italia. «Ho rincorso questo sogno da 50 anni, da quando gioco - ha esordito la presidente Nerina Bugatti con emozione - è un miracolo di cui fanno parte sponsor, squadra, staff e istituzioni. Sarà difficile restare in A1, ma ci proveremo». E anche Marco Becchetti, vicepresidente e titolare della Bal, ha sottolineato il momento. «Un'amicizia da decenni, rapporti umani e un clima familiare ci hanno portato a questi risultati», ha detto. Senza dimenticare, come hanno sottolineato il sindaco Facchini con delega allo Sport e gli altri presenti, che la A1 porterà a Lumezzane le più grandi tenniste avvicinando i giovani alla disciplina». SARÀ un girone di ferro, con sfide di andata e ritorno, quello che impegnerà la squadra valgobbina, oltre che contro Prato, anche con Genova e Faenza. Ogni giornata ci saranno 3 singolari e un doppio e la Bal ospiterà in via X Giornate, dopo l'esordio di domenica, anche le sfide del 27 ottobre (contro Faenza) e del 3 novembre (contro Genova). Le prime due del girone approderanno alle semifinali per lo scudetto e le altre due ai play-out: «Vogliamo partire dalle ragazze che ci hanno fatto raggiungere questo successo - commenta Paris - quindi da Ylenia In-Albon, Georgia Brescia, Svenja Ochsner e le tre giovani del vivaio Rubina De Ponti, Eleonora Canovi e la lumezzanese Sara Cicognani". A queste (ora impegnate in altri tornei) la società ha aggiunto come rinforzi la svizzera Conny Perrin, numero 192 al mondo, Melania Delai tra le migliori giovani e l'altra svizzera Rebeka Masarova. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 4 5 6 >