Orzinuovi, missione ripartenza Serve la prima vittoria esterna

Tarin Antonio Smith:  Orzinuovi punta al primo successo esterno
Tarin Antonio Smith: Orzinuovi punta al primo successo esterno
Claudio Canini 17.11.2019

Si apre una settimana decisiva per Orzinuovi, con tre partite nel giro di sei giorni: oggi a Roseto, mercoledì a Mantova e sabato in casa con Caserta. Sulla strada di Parrillo e compagni due trasferte consecutive, quindi, ed è proprio la vittoria lontano da casa a mancare ai bresciani: Orzinuovi è infatti l’unica squadra del girone a non aver ancora conquistato i due punti in trasferta. Sarebbe importantissimo tornare con il bottino pieno da almeno uno dei due viaggi, anche per evitare che quello di sabato con Caserta, ultima assieme all’Agribertocchi, non diventi già un delicato spareggio salvezza. Tornando invece a Roseto, l’ultimo precedente, due anni fa, segnò uno dei punti più bassi della storia di Orzi in A2: Roseto era ultima e sembrava destinata alla retrocessione ma con quella vittoria svoltò la stagione, mentre i bassaioli imboccarono decisi la via della retrocessione. Per Orzinuovi c’è insomma la possibilità di riscattare quella sconfitta, ma soprattutto le ultime due accusate contro Piacenza e Urania Milano dopo la bellissima vittoria con Verona. Al successo con la capolista sembra essersi fermata Orzi, che adesso vuole ripartire. «Dobbiamo giocare una grande partita, solida, fatta di grande energia, ritmo e faccia tosta. Fondamentale sarà limitare le loro penetrazioni, lavorare bene sul tagliafuori, tenere concentrazione costante e continuità di ritmo per tutta la gara». LA SFIDA. Roseto è una piazza storica e la truppa di coach Salieri troverà un palasport «Remo Maggetti» come al solito incandescente. «Roseto è una squadra giovanissima, molto atletica e aggressiva, che si esalta in campo aperto e cerca subito di attaccare il ferro - prosegue Salieri - Si basano molto sulle individualità del singolo, sia fisiche che tecniche. In difesa fanno largo uso di raddoppi e sono particolarmente pericolosi invece a rimbalzo in attacco». Ma Orzi è pronta per tentare il colpaccio. «Scenderemo in campo con il coltello tra i denti - promette il play orceano Stefano Bossi - Vogliamo riscattare la prestazione opaca contro Milano e conquistare la prima vittoria esterna stagionale». Ma quella di oggi sarà anche l’occasione per lanciare un messaggio importante: con la convinzione che il basket possa essere un veicolo di comunicazione sociale, la Lega Nazionale Pallacanestro, insieme alla Pallacanestro Crema, promuoverà su tutti i campi l’iniziativa #noviolenzacontroledonne. Poco prima della palla a due, i giocatori delle due squadre mostreranno uno striscione e verranno promosse iniziative sui social della Lnp e dei club associati. • © RIPRODUZIONE RISERVATA