Manerbio resiste a metà Nel finale arriva il crollo

Gabriele Stagnati (Manerbio)
Gabriele Stagnati (Manerbio)
Manuel Caldarese 24.03.2019

Lotta con tutte le sue forze Manerbio, ma al terzo quarto cede il passo a un Seriana capace di riconfermarsi superiore e ancora a caccia del secondo posto in classifica. Coach Marchetti paga a caro prezzo l'assenza di Pietro Permon, che emerge in percentuali al tiro molto basse (1/12 da tre) e scarsa incisività in fase di uno contro uno, soprattutto in azioni statiche. Il destino sembra ormai scritto, con sei punti da recuperare per pensare di uscirne e solo cinque partite in palio. L'inizio di gara è fervente per entrambe le squadre, che cercano molta corsa e i giusti cambi di ritmo in fase offensiva. Le difese rimangono sempre sorprese e al 4' il punteggio è già 7-6. Subito dopo le dinamiche trovano situazioni più tipiche a formazioni schierate, ma subito Corona e Guzzoni accettano la sfida e segnano i canestri che al 6' valgono il +4 (13-9). Basta questo primo exploit per far chiamare timeout a Baroggi e il campo gli dà ragione immediatamente. Orlandi segna due bombe che al 10' valgono una sostanziale parità restaurata (18-17), anche se la lucidità dell'Europa Multiservice non viene scalfita. NEL SECONDO quarto il gioco ruspante di Stagnati e Dolzan frutta molti falli e tiri liberi, mentre si unisce alla giostra con la sua esperienza in zona pitturata. Basta qualche appoggio ben calibrato per portare i padroni di casa a +8 quando alla seconda sirena (36-28 al 20'). Al rientro il copione cambia di nuovo, perché stavolta c'è un Comerio in grande spolvero ad arginare tutti i vantaggi dei bresciani con giocate impattanti, che ispirano peraltro Orlandi e spingono la squadra a mettere insieme i punti che valgono un rinnovato pareggio (40-40 al 25'). Per Manerbio è tutto da rifare, ma ogni reazione istintiva è costretta a schiantarsi contro la difesa ospite che ormai ha trova un ritmo da prima della classe. FINO al 30' i ragazzi di coach Marchetti mettono insieme solo altri tre punti, mentre i bergamaschi scappano (-12 al 30’, 43-55). L'ultimo quarto mantiene dinamiche ormai consolidate con Manerbio che tenta di reagire, contrastata però da un Seriana che si conferma superiore e che conferma i dodici punti di margine nei confronti della squadra di Marchetti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA