Il Ghedi sgambetta il Roncadelle E la Verolese resta sola in testa

Il roster dell’Ome: vittoria casalinga dopo un tempo supplementareGuido Brusinelli (Verolese)Giuseppe Libretti (Trenzano)
Il roster dell’Ome: vittoria casalinga dopo un tempo supplementareGuido Brusinelli (Verolese)Giuseppe Libretti (Trenzano)
Folco Donati 23.03.2019

A 3 giornate dal termine del campionato di Promozione, nessun verdetto è ancora ufficializzato. Nel girone «Brescia 1» un bel balzo in avanti lo compie la Verolese di coach Sartorio che non dà scampo al Cus Brescia. Dopo il big match di giornata la squadra della Bassa è di nuovo prima da sola in classifica, un assolo che potrebbe essere ulteriormente rinforzato dovendo la Verolese recuperare ancora una partita. A permettere a Rizzolo e compagni di guidare da soli la graduatoria contribuisce l’impresa compiuta dal Ghedi Basket di Fabio Erbesato, che giocando una gara molto autoritaria sconfigge l’altra capolista Brescia Bk Roncadelle. Non mollano la presa con le posizioni di vertice i cremonesi del Fadigati Cicognolo, in settimana corsari sul rettangolo di gioco della Fortitudo Brescia. Punti che servono a rafforzare la posizione all’interno della zona play-off sono quelli strappati in trasferta dal San Zeno e dall’Amico Basket Carpenedolo. Per il San Zeno franco il successo ottenuto sul rettangolo di gioco della cenerentola Leonbasket, fra l’altro priva di Marco Nicolò Tirel, mentre l’Amico Basket di Enzo Cantarelli mette a nudo le difficoltà del delicato momento che stanno attraversando i giovani guerrieri della New Best Basket che rischiano la pesante esclusione dei play-off, dovendo nelle ultime 3 giornate di campionato affrontare nell’ordine Fadigati, Roncadelle e Verolese. Bella la vittoria interna ottenuta dal Vobarno di coach Faberi che ferma la corsa del lanciato Mabo Pomponesco, così come da applaudire per il modo netto è il successo esterno dell’Oxiturbo Lonato a Soresina. Nel girone «Brescia 2» continuano a far faville Trenzano e Pisogne. Il Pitra di Giorgio Moretta vince la partita numero 20 della stagione mettendo a tacere le ambizioni del Borgo San Giovanni. Al termine di una partita maschia e nervosa, che si conclude con ben 3 espulsioni, il Trenzano esce vittorioso in virtù di un match sempre avuto sotto controllo. A PISOGNE l’Adrense di Fabio Agosti prova a tenere testa alla forte compagine sebina, ma nel corso dell’ultimo quarto crolla permettendo ai locali di Marco Spatti di prendere il largo. Successi che profumano intensamente di play-off quelli colti dal Black Panthers Iseo a spese dell’Offanengo e dal sempre più sorprendente Vespa Castelcovati che regola con autorità il Frassati di Castiglione d’Adda. Per tenere accesa la fiammella della speranza di poter acciuffare in extremis una delle poltrone valide per gli spareggi per la promozione in serie D, la Polisportiva Ome deve sconfiggere il quotato Borghebasket. Il match va ai franciacortini dopo la disputa di un tempo supplementare. • © RIPRODUZIONE RISERVATA