Azzurre ko con la Serbia Europa addio

Paola Egonu
Paola Egonu
08.09.2019

Il sogno di volare sul tetto d’Europa si smorza ad un passo dal grande obiettivo. L’Italvolley femminile paga i tanti errori commessi e si arrende in semifinale per 3-1 (25-22, 25-21, 21-25, 25-20), dopo 102 minuti di gioco effettivo, alla Serbia in una riedizione dell’ultima finale mondiale, vinta dalla selezione di Terzic al tie-break. Stavolta, sul parquet della Sport Hall di Ankara, il divario è più netto: un ’esamè di coscienza si potrà fare solo di lunedì, perchè la Nazionale del ct Mazzanti domani dovrà comunque contendere il bronzo ad una tra Polonia e Turchia, le protagoniste dell’altra semifinale. Paola Enogu svetta con 26 punti contro i 22 punti di Boskovic ma stavolta, nonostante il bel bottino, non riesce ad evitare degli errori sotto rete che pesano come macigni. I primi due set sembrano quasi in fotocopia. Partenza lanciata delle azzurre, serbe che lentamente assorbono il gap, agganciano le avversarie e fanno la differenza nel finale. Boskovic è spesso il perno del gioco delle iridate, Busa è precisa al servizio, Mihajlovic sa come alzare le braccia a rete. L’Italia, invece, è troppo Egonu-dipendente: la 20enne opposto di Conegliano fa il bello e il cattivo tempo ed è troppo umorale, anche nelle scelte, per dare continuità all’attacco tricolore.

1 2 3 4 5 6 >