Superiorità Brescia: la prima doppietta è di rigore

La rappresentativa bresciana dei Giovanissimi in campo a Cremona: il tecnico è Adriano AbateLa rappresentativa degli Allievi, passata ai calci di rigore: in panchina è guidata da Massimo Mazzucchelli
La rappresentativa bresciana dei Giovanissimi in campo a Cremona: il tecnico è Adriano AbateLa rappresentativa degli Allievi, passata ai calci di rigore: in panchina è guidata da Massimo Mazzucchelli
Alessandro Tonoli 06.03.2019

Alessandro Tonoli CREMONA Doppia vittoria per il Brescia contro Cremona nella prima gara del Torneo delle Province: i Giovanissimi vincono per 5-1, gli Allievi prevalgono ai calci di rigore dopo l’1-1 dei tempi regolamentari: decisivo il rigore siglato da Bara. I primi a scendere in campo, al centro Arvedi di Cremona, sono i Giovanissimi. Pronti via e, dopo un breve periodo di studio, ecco la prima fiammata ed è di marca locale: Mercadante ci prova dalla distanza ma trova l’intervento di Pelanda. La risposta bresciana porta al vantaggio; lancio lungo di Ignizzitto e Cremonesi la combina grossa: un retropassaggio errato al proprio portiere e palla in fondo al sacco per la più incredibile delle autoreti. LA RAPPRESENTATIVA giovanissimi del comitato di Brescia insiste e in pochissimo tempo raddoppia con Resimelli, che vede fuori dai pali Minelli e lo trafigge con un calibrato pallonetto. Brescia non si ferma più. E trova addirittura il tris con Idrissou, che sfrutta una disattenzione difensiva di Cremona e segna a porta vuota. I locali riprendono coraggio e trovano il gol allo scadere della prima frazione con Guindani che, servito in profondità, batte Pelanda in uscita con un tocco sotto. Nella ripresa è ancora Brescia a dominare il gioco, e poco dopo l’inizio colpisce il palo con Idrissou servito in profondità da Taglietti, e poi trova il poker, ancora con Speranza che con un diagonale fa secco il portiere. Non succede più nulla fino allo scadere quando Pernuzzo batte l’estremo difensore di Cremona con un piattone. Gli Allievi della rappresentativa di Brescia imitano i Giovanissimi ma soltanto dopo la lotteria dei rigori. DOPO UN AVVIO a rilento, Brescia inizia a macinare gioco. La prima occasione capita a Morandi, che ci prova dalla distanza e impegna il portiere locale. Poi è Cesella a cercare la via del gol, ma invano. Ma nel momento migliore Brescia viene colpita. Toffe si conquista e realizza il rigore per il vantaggio di Cremona. Ma allo scadere quando Bentil vede l’inserimento di Cipriani che corregge in rete. Nella seconda parte di gara meglio Brescia, ma per decidere l’epilogo della partita c’è bisogno dei calci di rigore, e quello decisivo è di Bara. A fine partita sia Adriano Abate e Massimo Mazzucchelli, gli allenatori della rappresentative bresciane, si dichiarano soddisfatti della prestazione dei propri giocatori scesi in campo: «Bisogna continuare con questo passo», dice Abate. «È stata dura, ma ce l’abbiamo fatta», commenta Mazzucchelli. • © RIPRODUZIONE RISERVATA