«Noi in vetta: straordinario essere primi»

Alberto Armanini 23.03.2019

I lettori di Bresciaoggi si sono divertiti a ricreare il quartetto dei sogni. Dopo una settimana di votazioni e di colpi di scena hanno calato un poker di tutto rispetto. C’è un centrocampista, Marco Ferrari dell’Orsa Iseo Intramedia; un attaccante che non ha bisogno di presentazioni come Carmine Marrazzo; un centravanti prolifico che risponde al nome di Davide Conidoni e un difensore in rosa, al secolo Giulia Careddu. Niente male. È solo l’inizio. ORO. Stavolta i 300 punti bonus sono toccati a Marco Ferrari. Nato il 12 febbraio 1994, è cresciuto nell’Orsa Iseo Intramedia. La migliore stagione nel 2015/16, aiutando la squadra a riemergere dalla Promozione con 4 reti, il suo record. Quindi ancora Iseo in Eccellenza (e altri 4 gol in 2 campionati), sino al torneo attuale. Nonostante la squadra lotti per salvarsi, Ferrari ha mostrato la propria bravura: 14 le presenze. ARGENTO. Il bonus è andato a Carmine Marrazzo. Nato a Nocera Inferiore il 26 luglio 1982, è uno degli ultimi grandi bomber del calcio bresciano. Dopo Giulianova e Paganese, all’inizio dei 2000’s, si è consacrato a Salò e Rodengo Saiano. Derthona, Marano, Lupa, Piacenza, Altovicentino, Varese, Crema e Breno le altre tappe, con il ritorno al Rodengo pochi mesi fa. BRONZO. L’onore del premio di tappa è toccato a Davide Conidoni, attaccante del Concesio. Classe 1995, compirà 24 anni il prossimo 26 di maggio, è un centravanti prezioso. Il suo percorso è iniziato a Villanuova, in Prima, nel 2015-16. Quindi il passaggio al ValgobbiaZanano. Nel 2017 è andato alla VS Lume, nell’estate successiva eccolo in Terza con il Concesio. Dopo il successo con i triumplini, ha festeggiato la salvezza nel girone D di Seconda. • © RIPRODUZIONE RISERVATA