Il colpo di fulmine di Denise Brevi: «Felice nel Brescia»

Denise Brevi: il difensore del Brescia ha vinto il secondo bonus settimanale andando anche in testa nella classifica della Perla del calcio
Denise Brevi: il difensore del Brescia ha vinto il secondo bonus settimanale andando anche in testa nella classifica della Perla del calcio
Alberto Giori 10.03.2019

Un colpo di fulmine: a chi ama il calcio non serve molto tempo per innamorarsi, possono bastare anche poche gare se non pochi minuti per trasformare una giocatrice apprezzata in prediletta. Una giocata, un contrasto con la giusta determinazione o un incitamento alle proprie compagne in difficoltà possono far scatenare quell'amore incondizionato verso la propria beniamina. In tutto questo è riuscita il difensore del Brescia Denise Brevi che in pochi mesi dal suo arrivo è entrata nei cuori di tutti i tifosi del Brescia. E a sancire questo rapporto strettissimo è arrivata la vittoria del bonus settimanale che ha pure permesso al difensore biancazzurro di piombare in vetta alla classifica parziale: «Sinceramente ero già sorpresa di essere stata inserita nell'elenco delle venti, figuriamoci ritrovarmi addirittura in vetta. Per me è una soddisfazione immensa e ci tengo a ringraziare tutte le persone che mi hanno votato e che credono in me. Sono convinta che la cosa più bella di questa stagione sia lo stupendo rapporto che si è creato tra le giocatrici e i tifosi. Il "terzo tempo" che facciamo dopo ogni partita, vinta o persa non fa alcuna differenza, con i tifosi è una delle cose più belle che ho visto nella mia carriera. La nostra non è solo una squadra è una vera famiglia». FAMIGLIA CHE STA dando tutto il sostegno possibile alle proprie giocatrici anche nella corsa al titolo di Perla del Calcio dove in vetta si trovano proprio due giocatrici biancazzurre: «Sono davvero felice di trovarmi in questa posizione insieme a Chiara Massussi - prosegue Brevi - credo sia una gran giocatrice e una bellissima persona. Sono tante le ragazze che stimo nell'elenco stilato da Bresciaoggi ma se non dovessi essere io a vincere sarei davvero felice che fosse proprio Chiara Massussi la prossima Perla». Successo finale che però per questa stagione non arriverà per il Brescia ormai troppo distante dal primo posto in classifica occupato dal Cortefranca. Per Denise, classe 1988, è stato quasi obbligatorio diventare una delle «senatrici» dello spogliatoio: «È stata un'annata fatta di alti e bassi ma con così tante ragazze giovani il rischio c'era - conferma il difensore del Brescia -. Avremmo certamente potuto fare qualcosa di più ma spero che questi errori ci servano da lezione per il futuro. Io in questi mesi ho provato a far valere la mia maggiore esperienza e spero di aver dato il mio contributo per far crescere anche le mie compagne». CRESCITA che merita anche tutto il movimento femminile che con la «Perla del Calcio» può godere di un'importante vetrina e dare visibilità a tante ragazze che fanno enormi sacrifici per lo sport che amano: «Ci tengo a ringraziare Bresciaoggi per questa importante iniziativa - conclude Denise Brevi - e penso che la crescita di tutto il movimento passi anche se non soprattutto dalla possibilità delle ragazze di avere lo spazio che meritano». •