Feralpisalò-Airone: via all’operazione recupero

L’allenatore Domenico  Toscano: andrà in tribuna per squalificaAndrea Caracciolo, 37 anni:  il bomber verdeblù è in dubbio per la sfida interna con la Sambenedettese
L’allenatore Domenico Toscano: andrà in tribuna per squalificaAndrea Caracciolo, 37 anni: il bomber verdeblù è in dubbio per la sfida interna con la Sambenedettese
Sergio Zanca 15.03.2019

In casa Feralpisalò è iniziata l’operazione-recupero di Andrea Caracciolo, che lamenta un fastidio all’adduttore. Mercoledì l’Airone ha ripreso a corricchiare sull’erba del campo sportivo «Lino Turina», assieme agli infortunati di lungo corso: Tantardini (è fuori da quasi tre mesi, avendo disputato l’ultima gara il 29 dicembre, contro il Monza), Dametto e Altare (finora non ha collezionato nemmeno una presenza, essendo stato operato ai legamenti del ginocchio). Ieri mattina Caracciolo, capocannoniere del girone con 11 gol, al pari di Lanini (Imolese) e Granoche (Triestina), ha lavorato in palestra. Per il suo utilizzo contro la Sambenedettese, domenica, alle 16.30, saranno decisive le ore della vigilia e, in particolare, la rifinitura di domani. Lo staff medico lo sta monitorando quotidianamente, e non intende dargli il via libera se non garantisce una tenuta di almeno 45’, che potrebbero bastare per creare problemi agli avversari. A Verona, contro la Virtus Vecomp, fanalino di coda, l’assenza dell’Airone si è avvertita. Tanto che i gardesani, incredibilmente sconfitti, non sono riusciti a portare a 9 la serie di risultati utili consecutivi. Domenica sul lago sbarcherà la Sambenedettese, che all’andata ha vinto in maniera piuttosto netta (2-0). E la Feralpisalò, terza in classifica, vuole superare la Triestina, seconda con una lunghezza di vantaggio, impegnata al «Romeo Menti» contro il Vicenza. I MARCHIGIANI dell’ex Ilari, che ha sposato la nipote di Carletto Mazzone, saranno costretti a rinunciare al centrocampista Signori, di Desenzano, squalificato per un turno. Anche i verdeblù, comunque, devono fare i conti non solo con gli infortuni. Il difensore Canini, ex Cremonese, è stato squalificato per due turni, per «avere colpito al volto con un pugno N’Ze» al rientro negli spogliatoi per l’intervallo. Due giornate anche per il ghanese colpevole di avere dato una manata a Canini. E l’allenatore Domenico Toscano dovrà andare in tribuna, fermato per proteste verso l’arbitro. Privo di Canini, Tantardini, Dametto e Altare, il reparto arretrato ha gli uomini contati. I terzini saranno Legati e Contessa (non al meglio della condizione); la mezz’ala Magnino dovrà tornare a occupare il ruolo di centrale, a fianco di Giani. Ma sono le condizioni di Caracciolo a tenere in apprensione. Ieri ha lavorato a parte anche il regista Pesce, a scopo precauzionale. Nella partitella il direttore d’orchestra è stato il giovane Miceli, ex Lazio Primavera. Mattia Marchi ha preso il posto dell’Airone. I biglietti sono in vendita allo stadio, in segreteria, sul circuito Ticketland2000 e nella libreria Tarantola a Brescia. Acquistandone uno a prezzo intero per i settori di tribuna scoperta e parterre, si riceverà un tagliando omaggio per un accompagnatore. Ingresso gratis per gli under 18. • © RIPRODUZIONE RISERVATA