Fossa Viscontea:
magia del cinema
dentro il castello

Montato lo schermo nella Fossa Viscontea del Castello di Brescia
Montato lo schermo nella Fossa Viscontea del Castello di Brescia
Elia Zupelli02.07.2020

L'epicentro in 16:9 è sempre lo stesso: Castello by night. Ma con virata radicale, dai Bastioni di San Marco alla Fossa Viscontea, «per accogliere al meglio le normative Covid-free e offrire al pubblico un'esperienza cinematografica ancora più intensa ed immersiva»: torre dei Prigionieri sullo sfondo e un nuovo progetto di lighting design a rendere il colpo d'occhio magnetico, la Fossa si trasformerà nell'arena che da domani fino al 30 agosto ospiterà «L'Eden d'estate», palinsesto di 59 serate (e altrettante proiezioni) frutto della collaborazione tra Fondazione Brescia Musei e Cinema Nuovo Eden nella volontà condivisa di «coniugare cultura, storia, arte e divertimento alla scoperta di uno dei luoghi più suggestivi della città».

Circa 200 posti, niente più cuffie wi-fi ma amplificazione tradizionale, nuove (e pare ora comode) sedute rispetto a quelle delle passate edizioni, l'inedito format potenzierà ulteriormente l'impatto emozionale garantito da una programmazione ampia, eclettica e all'insegna della qualità, cifra distintiva di Nuovo Eden: grandi film della stagione - fra gli altri, «C'era una volta a...Hollywood» di Quentin Tarantino, «L'ufficiale e la spia» di Roman Polanski, «Missed You» di Ken Loach - si alterneranno al meglio del cinema d'autore contemporaneo (da «Favolacce» dei fratelli D'Innocenzo a «Matthias & Maxime» di Xavier Nolan), focus sulle «visioni» dell'estremo oriente (compreso il premio Oscar «Parasite»), senza dimenticare la speciale proposta «kids friendly» di sette film adatti a tutta la famiglia.

CIRCOLETTO rosso, poi, per «Cinema e Museo in Castello», progetto articolato in cinque serate che consentiranno di riaprire il museo delle armi «Luigi Marzoli» e visitarlo con un percorso a tema cinematografico connesso al film della serata: prima della proiezione dei lungometraggi, scelti in collaborazione con il conservatore del museo, Marco Merlo, sarà infatti possibile visitare la Collezione «per riscoprire in maniera originale e divertente una delle più ricche raccolte europee di armature e armi antiche».Presentato ieri pomeriggio al cinema di via Nino Bixio, «L'Eden destate» è sostenuto nell'ambito di Alleanza Cultura, patto pubblico-privato per la valorizzazione e promozione del patrimonio cittadino e degli eventi culturali di Fondazione Brescia Musei: «Abbiamo scelto di spostare il cinema nella nuova location per garantire il massimo della sicurezza al pubblico, alla luce delle disposizioni che richiedono una logistica attentissima» ha osservato il direttore Stefano Karadjov. «Distanziamento sociale e sanificazione degli ambienti saranno assicurati senza che venga meno il piacere di una serata all'aperto». Giacché, ha ripreso la vicesindaco Laura Castelletti «è nel valore di comunità e tensione al futuro proprie della cultura che possiamo tornare a riappropriarci della città, favorendone il rilancio e la ripresa».

Le proiezioni di luglio inizieranno alle 21.30, in agosto alle 21.15; i biglietti costano 6 euro, ridotto 5, famiglia 8 (1 adulto e 1 bambino) e si possono acquistare fino alle 20 del giorno stesso sul sito www.nuovoeden.it (dove è possibile consultare la programmazione completa e tutti i dettagli delle varie iniziative) o fisicamente alla biglietteria in castello, che apre un'ora prima degli spettacoli. © RIPRODUZIONE RISERVATA