Bracconaggio: una denuncia a Bedizzole

Nuova denuncia da parte dei carabinieri forestali
Nuova denuncia da parte dei carabinieri forestali
16.11.2019

Si è da poco conclusa l'operazione denominata “Pettirosso”, ma l’azione di contrasto alla pratica del bracconaggio continua incalzante da parte delle Stazioni Carabinieri Forestale di Brescia. L’azione dei reparti dipendenti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Brescia, dalla riapertura della caccia ad oggi, ha portato a denunciare penalmente oltre 40 persone, ponendo sotto sequestro circa 20 fucili, nonché un centinaio di dispositivi di cattura illegale; sono state inoltre rinvenute centinaia di uccelli tra vivi e morti e comminate sanzioni per un valore superiore ai 5.000 euro. Tra le svariate attività illecite perseguite dai Carabinieri Forestali di Brescia va sottolineato come un paio di giorni fa a Bedizzole una donna è stata individuata dopo aver abbattuto tre esemplari di specie protette utilizzando un richiamo elettroacustico; mentre tramite un successivo controllo nella sua abitazione sono stati rinvenuti altri 300 uccelli protetti. Per lei multa e denuncia.