"Consegne vaccini
della Lombardia:
è nei tempi stabiliti"

Il presidente lombardo Attilio Fontana
Il presidente lombardo Attilio Fontana
12.01.2021

Sul piano vaccinale anti-Covid la
Lombardia «sta rispettando un progetto che è stato concordato
con il commissario Arcuri» ed è «perfettamente in linea con le
consegne». Lo ha spiegato il presidente della Regione Attilio
Fontana a Mattino 5, rispondendo a una domanda sui ritardi nelle
vaccinazioni.
«Questa - ha replicato Fontana - è una delle notizie
sbagliate che sono state diffuse. Nessuno dal Governo ci ha
detto dovete fare una corsa per stabilire chi arriva primo, ma
ci è stato dato un programma che comportava che le vaccinazioni
venissero fatte entro un certo lasso di tempo. Il primo giro
di forniture di vaccini si concluderà il 25 gennaio, quindi noi
siamo perfettamente in linea con le consegne».
Secondo il governatore, «anticipare eccessivamente comporta il
rischio di trovarci poi al momento del richiamo senza avere i
vaccini. Noi abbiamo raggiunto un impegno con il Governo che era
quello di chiudere il primo giro entro il 28/29 gennaio per
cominciare a febbraio il secondo giro. Se avessimo fatto le
corse probabilmente qualcuno si sarebbe trovato senza la
possibilità di fare il richiamo entro il termine di tre
settimane. È tutto previsto, se poi la gente vuol fare polemica
e dire che la Lombardia non brava e non è capace lo faccia, però
noi stiamo rispettando un progetto che è stato concordato con il
commissario Arcuri».