«Donne, diritti, cittadinanza» Incontri aperti al Gambara

La scrittrice Sibilla Aleramo
La scrittrice Sibilla Aleramo
E.ZUP.15.03.2019

La scuola come contenitore culturale «by night» all’interno del quale discutere, confrontarsi ed esplorare storia, evoluzione e prospettive futuribili sottese a un tema che alle soglie del 2020 continua a essere di grande attualità: «Donne, diritti e cittadinanza». Filo rosso che farà da sottofondo al ciclo di 4 appuntamenti organizzati dai docenti del liceo delle Scienze umane dell’Istituto Veronica Gambara (corso serale), al via stasera alle 21 e aperti a tutta la cittadinanza, a ingresso libero. Protagonista oggi sarà Lauro Bonan su«Etica al femminile. Gertrude Anscombe e la filosofia dell’azione»; il 18 marzo Marco Giffoni parlerà di «Donne e diritto - le leggi delle donne che hanno cambiato l’Italia», il 25 Federica Biglino spazierà da Sibilla Aleramo a Elsa Morante: vita, memorie e pensieri delle «Testimoni mute». «L’approccio pluridisciplinare all’argomento, che va dal filosofico al giuridico-economico, dal letterario all’antropologico, ha lo scopo di indagare le diverse cause che hanno contribuito a fissare e a ridefinire costantemente i rapporti tra uomini e donne - spiega Erberto Petoia, coordinatore del progetto -. Un percorso non sempre lineare, caratterizzato da violenze e discriminazioni che hanno a lungo reso difficile e gravoso il compimento di quel processo di emancipazione dal loro ruolo subalterno, a cui erano, o sono ancora, relegate da una cultura dominante maschile, e il conseguimento di una vera e propria parità”. Petoia sarà relatore dell’ultimo appuntamento il 29 marzo su «Il corpo negato: etica e sessualità femminile nell’occidente cattolico». •

1 2 3 4 5 6 >