Profughi e atomiche Un paese in marcia per il cambiamento

M.BEN. 10.03.2018

Ancora una volta Collebeato si presenta sulla scena sociale e politica come una realtà alternativa; concretamente vicina a questioni umanitarie e non solo che altrove non trovano esattamente la stessa attenzione. Lo dimostrerà anche oggi, con il via, alle 20 da palazzo Martinengo, della marcia della pace «Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace». La prima tappa è prevista all’albero di kaki di Nagasaki della scuola elementare, per poi passare dai giardini Paolo VI e dalla pietra d’inciampo di via Roma. Il momento conclusivo della serata sarà nella sala civica di via Voltolino, dove si terranno un incontro con i rifugiati accolti con il progetto Sprar e un momento conviviale a cura l’associazione «Adl a Zavidovici»: sul tavolo piatti tipici dei Paesi d’origine dei rifugiati preparati in collaborazione con i volontari dell’Arci di Collebeato. Verrà anche presentata la campagna «Italia ripensaci», promossa da Rete italiana per il disarmo e Campagna Senzatomica, e in collaborazione con Mayor for Peace Italia, per chiedere al Governo italiano di intraprendere un percorso che porti il nostro Paese nel consesso degli Stati che si impegnano a fare entrare in vigore il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari, adottato lo scorso 7 luglio dalle Nazioni Unite con 122 sì, ma che ha bisogno della ratifica di almeno 50 stati per entrare in vigore. IL COMUNE di Collebeato ha aderito alla campagna con una delibera consiliare di febbraio, dando mandato al sindaco Antonio Trebeschi di controfirmare il Trattato come importante atto simbolico di sostegno al percorso di disarmo atomico. Tornando alla marcia, saranno presenti i sindaci di 10 Comuni bresciani che hanno aderito alla campagna e che controfirmeranno l’accorso con quello di casa o che hanno in programma l’adesione. Oltre a quella di Collebeato sono già in programma altre tappe di presentazione della campagna e sottoscrizione: domenica 18 marzo a Castegnato, lunedì 9 aprile a Gussago e in Valcamonica in una data da definire. •