La Woodstock valgobbina
ritorna ancora più ricca

28.06.2017

L’anno scorso, in occasione dell’esordio, la piccola «Woodstock di San Bernardo» si è rivelata un successo, e cavalcando l’onda della riuscita, il Comune di Lumezzane ha deciso di riproporre «La notte delle Perseidi», in cartellone sabato sullo sfondo del colle San Bernardo, alla Pieve.

A partire dalle 10 e fino all’alba della domenica, il parco che ospita anche l’osservatorio astronomico farà da sfondo a spazi per il benessere personale, stand gastronomico, bancarelle di artigianato e hobbisti e offrirà una full immersion musicale animata da gruppi indie e da dj set per i più giovani. Di fatto, il colle diventerà una arena per i concerti all’aperto a ingresso gratuito appetibile per tutti: dai giovanissimi agli adulti. L’evento è organizzato dall’assessorato alla Cultura, e il titolo si ispira alla parentesi temporale tra fine luglio e agosto in cui cadono molte meteoriti, appunto le «Perseidi». Ma dato che in agosto Lumezzane si svuota per la vacanze il tutto viene idealmente anticipato.

Il programma inizierà alle 10 nell’area del benessere con dimostrazioni di yoga, shiatsu, arte terapia, campane tibetane, altre discipline orientali, sciamanesimo e naturopatia. Alle 16 partirà la musica con This less year, Ysteria, Blues souls e Liason vibe, che proseguirà in serata dalle 21 con Coraggio liquido, Luke and the Lion e a tarda notte con il dj Skegia fino all’alba.

Per tutta la giornata funzionerà uno stand gastronomico gestito dal «Gaim» affiancato da quelli degli hobbisti che offriranno oggetti, ricami e opere di artigianato, e per questa occasione sarà possibile campeggiare in tenda: gli Amici di San Bernardo che curano il parco divideranno l’area verde in zone.

Come arrivare nel luogo della festa? A piedi con una passeggiata in salita di poco più di mezz’ora che prende il via dalla chiesa di Pieve o con mezzi privati: il Comune suggerisce il car pooling per riempire i veicoli e inquinare di meno. In caso di maltempo sarà tutto rinviato all’8 luglio. F.Z.

Condividi la notizia