Anziani, alla scoperta
di una città nella città

La Rsa «Le Rondini»
La Rsa «Le Rondini»
05.11.2017

I tentativi di far comunicare il mondo a volte fin troppo separato delle strutture per anziani col resto del contesto sociale non mancano, ma probabilmente quello meglio riuscito ha come teatro Lumezzane e la Rsa «Le Rondini». Qui si lavora a lungo durante l’anno per preparare al meglio la grande festa che caratterizza la consueta settimana dedicata a ospiti, familiari, volontari e operatori della residenza gestita dalla Fondazione omonima.

IL CARTELLONE 2017 si aprirà sabato prossimo alle 17 con la celebrazione della messa animata dai cantori del coro di Fontana, seguita dai saluti e dai ringraziamenti del presidente e delle autorità comunali e dalla tradizionale premiazione dei dipendenti con la maggiore anzianità di servizio. La prima giornata terminerà con lo spiedo (anche da asporto) e con la musica di Giancarlo Grazioli e Renzo Dolcini.

La domenica pomeriggio si riprenderà alle 15,30, quando saliranno sul palco del teatro della Rsa gli attori dell’associazione Dedalo per rappresentare «Tradizione e ricordi della valle», racconti e poesie dialettali ben conosciute dagli anziani, mentre lunedì 13 dalle 14,30 è in programma un pomeriggio che farà fare alla mente degli ospiti un viaggio indietro nel tempo grazie alla presentazione del libro «Sulle rive del Mella» scritto da Rosaria Poinelli e Marco Benasseni: per questa occasione saranno mobilitati tutti gli ospiti delle Rondini e delle altre Rsa della Valtrompia che, oltre ad assistere alla vernice, condivideranno la merenda accompagnata dal gruppo musicale «I Menestrelli».

Il libro è una vera occasione di memoria, perchè apre una finestra sulla vita che si svolgeva lungo il fiume della Valtrompia nei primi anni del Novecento, quando il corso d’acqua era protagonista del contesto economico e sociale.

Il giorno seguente sarà la volta della castagnata, mentre mercoledì ci sarà la messa con l’unzione degli ammalati, seguita da un aperitivo e da un momento di condivisione con i familiari. La settimana proseguirà con la caccia al tesoro con ospiti, parenti, operatori e volontari e con lo spiedo del venerdì sera: la colonna sonora sarà affidata a Gino de Gonzales e Luisella. Per il 18 alle 20,30 è in cartellone nel teatro Odeon (per la rassegna «Vers e us»), il settimo appuntamento con Coriandoli d’autunno: lo spettacolo «Credersi forti». La festa terminerà domenica con un pomeriggio in compagnia di Luciano il Menestrello e Antonio Pace, sottoscrizione a premi e degustazione di torte.M.BEN.

Condividi la notizia