La scienza è davvero per tutti
e il Festival la rende divertente

Il Parco del Mella di Gardone ospiterà una parte degli eventi
Il Parco del Mella di Gardone ospiterà una parte degli eventi (BATCH)
Laura Piardi 14.10.2017

C’è quasi sempre anche una «faccia» spettacolare della medaglia della ricerca e della pratica scientifica, e lo dimostrerà tra poche ore la nuova edizione (la terza) del «Festival della scienza Officina Liberty» in programma a Gardone da lunedì a domenica prossima.

INSERITA in un progetto più ampio battezzato «Officina Liberty - Ri#uso delle idee e degli spazi», questa manifestazione cerca un approccio accessibile alla scienza e alla tecnologia attraverso mostre, visite guidate, laboratori, spettacoli e conferenze, per spiegare a un pubblico eterogeneo che matematica, fisica e tecnologie applicate sono alla portata di tutti.

Il filo conduttore di questa terza edizione sarà l’energia, indagata in tutte le forme che la natura manifesta. E visto il tema sarà inevitabile approfondire imperativi come taglio dei consumi, fonti alternative, innovazione e sostenibilità. Due le novità in questo Festival: la prima è «La notte dei talenti», durante la quale giovani progettisti si confronteranno e lavoreranno insieme, guidati da tutor esterni, per far maturare le proprie idee imprenditoriali e per attivare nuove sinergie costruttive. Il secondo debutto sarà quello del «Social fabric expo», la prima fiera dell’economia sociale legata sempre all’innovazione e all’energia.

Quest’ultimo spazio presenterà, in collaborazione con otto cooperative appartenenti a Sol.Co Brescia, alcune esperienze concrete di innovazione al servizio del territorio e delle comunità. Tutte le attività saranno gratuite, e per i laboratori didattici, le visite guidate e alcune attività è obbligatoria la prenotazione. L’inaugurazione è fissata per lunedì 16 alle 20 a Villa Mutti Bernardelli; poi sarà presentato il film documentario «Domani». Dal lunedì a venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16 i laboratori didattici con accesso per le scuole su prenotazione e che si svolgeranno nel Liceo e nell’Itis Beretta, a villa Mutti Bernardelli, nell’Officina del Torcoliere e nella elementare Andersen.

Nel fitto programma della manifestazione ci sono anche le mostre: dal lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30 nei Capannoncini del Parco del Mella e a Villa Mutti Bernardelli ci sarà «Motori, scintille, energia!», e per questa occasione il ruolo di ciceroni d’eccezione sarà affidati agli studenti dell’Istituto superiore «Beretta».

IN CARTELLONE anche una serie di conferenze; sempre nei Capannoncini ma alle 20.30: martedì Luca Novelli parlerà di «Tesla e la macchina a energia cosmica». Giovedì 19 toccherà a Marco Drago con «La scoperta delle onde gravitazionali». Venerdì 20 Giovanni Cinti, Mario Damiani e Paolo Delzanno affronteranno la «Mobilità a idrogeno».

Il «Sabato scientifico»: dalle 14.30 alle 18.30 il cartellone prevede laboratori didattici nella villa Mutti Bernardelli, in primo piano la robotica di base con i materiali della Lego. E mentre alle 22 inizierà la Notte dei talenti, i Capannoncini ospiteranno il Social fabric expo. Infine, il giorno dopo si ripartirà col convegno «Droni e realtà aumentata: punti di vista innovativi per un mondo che cambia».

Per saperne di più sul programma c’è il sito www.officinaliberty.it. Per prenotarsi sono a disposizione i recapiti 030 832187 o info officinaliberty.it.

Condividi la notizia