Sulle orme della Grande Guerra

In uno scatto d’epoca soldati in tricea durante la Grande Guerra
In uno scatto d’epoca soldati in tricea durante la Grande Guerra (BATCH)
24.08.2017

Lo storico locale Giampietro Corti ripropone a Concesio il progetto (ben riuscito) già testato a Villa Carcina. In collaborazione con i gruppi alpini di Concesio, San Vigilio e Costorio, Corti sta effettuando delle ricerche d’archivio per reperire i nomi dei caduti di Concesio nella Grande Guerra. Ha completato la lista dei soldati dispersi o morti in battaglia, ma deve arricchire la ricerca con corrispondenze, notizie, fotografie o altro per poi pubblicare un libro che resti a memoria della comunità. Serve quindi la collaborazione di tutti. «Per portare a termine il progetto chiedo la collaborazione di tutta la comunità - spiega Corti - Sarebbe bello recuperare lettere o fotografie. Dobbiamo dare loro una dignità, perché dimenticarli significa farli morire due volte».

CHI AVESSE della documentazione può contattarlo all’indirizzo di posta grandeguerraconcesio @gmail.com o tramite Facebook. Il ricercatore si è rimesso all’opera dopo diversi mesi di ricerche nella biblioteca di Villa Carcina, dove ha scoperto che quando il paese era composto da due Comuni distinti, Villa Cogozzo e Carcina, su 4500 residenti, furono in 400 a partite per il fronte.

Per chi teme di doversi staccare da importanti ricordi, arrivano le dovute rassicurazione: la tecnologia oggi permette di copiare esattamente le versioni originali che poi saranno riconsegnate nelle mani dei legittimi proprietari. L’importante è che tutto il materiale sia inerente Concesio e la sua gente.

L’obiettivo è quello di arrivare a un libro, come già fatto da altri Comuni, molto sintetico, poche pagine per raccontare la vita e i volti dell’epoca.M.BEN.

Condividi la notizia