Vita da capre:
una domenica
di camminate
e golosi assaggi

19.08.2017

A Cecino va in scena «Vita da capre», una giornata all’insegna di camminate, degustazioni e concerti. L’appuntamento è per domani all’alba, quando, alle 5.30 in punto, si partirà per un’escursione guidata a malga Prato della Noce, con un dislivello di 450 metri da percorrere in circa due ore (sconsigliata ai bambini con meno di 8 anni).

La partenza è comunque libera, basta seguire i cartelli indicatori. In ogni caso, alle 7 all’alpeggio Prato della Noce, al primo raggio di sole, si terrà il concerto per arpa celtica Metamorphose di Vincenzo Zitello.

IL CONCERTO sarà introdotto da «Melodie a bordone», arie arrangiate per la cornamusa di Angelo Arici e la ghironda di Giovanni Foresti.

La malga Prato della Noce sta tra la Valsabbia e il lago di Garda, e ospita capre meticce e bionde dell’Adamello.

Per raggiungerla da Vobarno si deve salire dalla Val Degagna fino all’antico borgo di Cecino, da dove parte un pregevole itinerario. La malga funzionerà per l’intera giornata come punto di ristoro. Alle 8 ci sarà la colazione del malghese (meglio prenotare, al costo di 6 euro) e alle 12.30 il pranzo (sempre a 6 euro, 10 se si prenotano tutte e due). Alle 9 l’escursione sul monte Zingla a recuperare le capre o a «Campei de Sima», al rifugio Peppino Granata.

Per informazioni o prenotazioni 339 6131178.M.PAS.

Condividi la notizia