Si butta dall’auto in corsa: la folle notte di un 26enne

La corsa al Civile in elicottero
La corsa al Civile in elicottero
M.PAS.05.08.2018

Prima la serata con gli amici con tanto di solenne sbornia. Poi le botte rimediate in una rissa che l’hanno costretto a farsi medicare all’ospedale di Gavardo. Infine il salto dalla macchina in corsa, con successivo intervento dell’eliambulanza e ricovero in codice rosso al Civile. Nottata a dir poco movimentata quella tra venerdì e sabato per un 26enne (pare) residente a Nozza. LA SERATA è iniziata come di solito iniziano le serate in allegria: una festa con gli amici. Ma per colpa di qualche bicchiere di troppo, ha presto preso una piega inattesa e, dopo una rissa, il giovane è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Gavardo per le necessarie medicazioni. Tutto risolto? Macché. La situazione è degenerata quando i genitori hanno raggiunto l’ospedale per riportarlo a casa. Il 26enne è salito docilmente in auto ed è iniziato il viaggio di ritorno, ma forse con la mente ancora annebbiata dai fumi dell’alcol, giunto a Nozza ha forse immaginato di essere già davanti a casa, si è slacciato la cintura di sicurezza, ha aperto la portiera ed è sceso dall’auto in corsa. Inevitabile e tremenda la botta. Tanto che, attorno alle 3.30, i volontari Anc dell’ambulanza di Roè Volciano, intervenuti assieme all’infermierizzata di Nozza, hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso. Il giovane è stato ricoverato in codice rosso all’ospedale cittadino. Con il trascorrere dei minuti le sue condizioni sono fortunatamente apparse meno gravi di quel che era sembrato inizialmente. E mentre il ragazzo veniva ricoverato al Civile, sul posto del curioso incidente ci hanno pensato gli agenti della Polizia Stradale di Salò, intervenuti con una pattuglia, a ricostruire dinamica.