Micronido, il progetto diventa realtà

Il lancio di palloncini colorati ha accompagnato l’inaugurazione del nuovo servizio di micronido
Il lancio di palloncini colorati ha accompagnato l’inaugurazione del nuovo servizio di micronido
Massimo Pasinetti 07.10.2018

Si chiama «Battito d’amore» ed è il nuovo micronido inaugurato all’interno della scuola materna di Odolo. Un servizio che si può definire a costo zero. Il Comune ha infatti partecipato al bando regionale «Nidi gratis» ed è stato ammesso al finanziamento. Questo consentirà a chi ne ha diritto di chiedere poi il rimborso totale della retta nel frattempo pagata. L’INAUGURAZIONE del nuovo servizio di micronido, destinato ai piccoli che hanno dai 3 mesi ai 3 anni, è andata in scena nei giorni scorsi, con il classico taglio del nastro e il lancio di tanti palloncini colorati. «In molti hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto, destinato alla comunità di Odolo ma non solo. Il nome non è stato scelto a caso - spiega la presidente Corinna Pavoni - da un battito d’amore nascono i bambini, e i frutti di questo amore si raccolgono solo se poi siamo in grado di crescerli ed educarli con passione, competenza e, appunto, amore». Il micronido è in grado di ospitare fino a 10 bambini, e per tutto l’anno, anche d’estate, è aperto dalle 7.30 alle 18. Al progetto hanno contribuito in tanti: «Dall’amministrazione comunale con il sindaco Fausto Cassetti, che ha creduto nel progetto ottenendo poi dalla Regione la possibilità di accedere al finanziamento necessario, al parroco don Gualtiero Pasini; dal consiglio di amministrazione della scuola materna, che ogni giorno si assume le responsabilità di garantire continuità e qualità ai servizi, ai dipendenti della scuola, la cuoca e le maestre, che hanno il compito non facile di educare; dalle associazioni di volontariato, sempre in campo per contribuire e sostenere, ai genitori: grazie a loro ci sono i bambini, da sempre il futuro per ogni comunità». L’augurio finale della presidente è rivolto però alla gente di Odolo: «Che sempre più giovani scelgano di compiere insieme quel battito d’amore necessario a donare un futuro alla nostra comunità». Per ogni informazione sul nuovo servizio si invita a contattare la vicepresidente Margherita al 349/4117185. •