Idro, un sabato grandi firme per il campo sportivo deluxe

Il campo sportivo di Idro col nuovo fondo sinteticoLa piastra polivalente che affianca il campo
Il campo sportivo di Idro col nuovo fondo sinteticoLa piastra polivalente che affianca il campo
M.ROV. 04.07.2018

Non sarà un taglio del nastro qualsiasi quello fissato a Idro per domenica: le vecchie glorie del calcio Roberto Pruzzo e Beppe Baresi faranno da testimonial all’inaugurazione del campo sportivo completamente rifatto con un fondo sintetico. L’opera è ovviamente già lì da vedere, e in paese i commenti entusiasti non si contano: questo era un sogno che è diventato realtà grazie a un progetto di riqualificazione del territorio finanziato per un milione di euro con i fondi destinati ai Comuni di confine. Un progetto che comprende molti altri interventi: dalla sistemazione di spiagge e chioschi al collegamento di marciapiede, ma il nuovo tappeto del campo da calcio, soprattutto per i giovani, era la priorità: così, addio alla sabbia. IN TEMPI record, l’impresa Calzà di Arco, che in raggruppamento temporaneo d’imprese con la Agri Coop si è aggiudicata l’appalto, ha confezionato il regalo per l’estate, e domenica ci sarà una inaugurazione che arriverà giusto in tempo per offrire al tradizionale torneo estivo di calcio una location nuova di zecca. L’impianto rinnovato, gestito dalla parrocchia di San Michele Arcangelo sulla base di un accordo siglato con l’amministrazione comunale (che ha concepito il piano e lo ha realizzato), è dotato di tutte le infrastrutture necessarie per il calcio a 7 giocatori, e inoltre è affiancato da una piattaforma polifunzionale per basket, pallavolo e tennis e per il riscaldamento dei calciatori. Ci sono panchine nuove, una nuova rete parapalloni e fra non molto arriveranno anche le nuove tribune. Grandi novità che meritavano una festa speciale. Ed ecco appunto l’intervento di due padrini d’eccezione: Pruzzo e Baresi. Chi non ricorda il mitico attaccante della Roma Roberto Pruzzo, classe 1955, che dal Genoa fu ceduto alla Roma nel 1978 per tre miliardi, per poi finire la sua carriera nel 1989 nella Fiorentina? Forse qualche giovanissimo dovrà cercare la sua storia in internet, ma a Como lo sanno tutti che è il direttore sportivo della squadra di casa. Beppe Baresi esordì nel 1977 in serie A con la maglia dell’Inter, e onorerà con la sua presenza la grande festa sportiva di Idro, che prevede anche tre partite tra bambini e giovanissimi. •