Gervasoni
vende tutto
Resta il fondo

08.11.2017

Il Gaver alza bandiera bianca. Per la prossima stagione sciistica non ci sono speranze, solo l’anello di fondo resterà aperto. L’attuale proprietario Carlo Gervasoni commenta scoraggiato: «Ho messo tutto in vendita, non ce la faccio più, tutti mi hanno promesso grandi cose, ma poi nessuno ha fatto niente, del paravalanghe che doveva già essere finito non c’è neanche l’ombra e io sono stanco di buttare soldi. Tante promesse e nulla più».

GERVASONI ce l’ha con le amministrazioni pubbliche che gli avevano assicurato un sostegno per migliorare la viabilità, per evitare che la strada fosse chiusa in continuazione per il pericolo valanghe, ma non ha avuto le risposte che si aspettava, e da una quindicina di giorni ha dato mandato ad un’agenzia immobiliare di vendere al miglior offerente strutture e impianti. Rimarrà aperta solo la pista di fondo, di cui Gervasoni detiene il 50% delle quote. «Non ho voluto fare un torto agli altri operatori e creare problemi con l’inverno alle porte - spiega -, ma a fine stagione metterò in vendita anche il 50 per cento che detengo sulla pista da fondo». L’ultima speranza di un futuro per il Gaver sembra naufragata definitivamente. M.ROV.

CORRELATI
Condividi la notizia