Si ribalta con
l’escavatore
Gravissimo in ospedale

L’eliambulanza durante il soccorso in alta Valcamonica
L’eliambulanza durante il soccorso in alta Valcamonica
L.FEBB. 05.09.2018

È in condizioni gravissime il 47enne di Monno rimasto ieri pomeriggio vittima di un pauroso infortunio sul lavoro avvenuto in alta Valcamonica. P.L.G, queste le iniziali del ferito, era ai comandi di un escavatore e stava lavorando tra Villa Dalegno, una frazione di Temù, e Ponte di Legno quando la macchina per il movimento terra è finita fuori controllo. È successo attorno alle 17 nella località Balza, lungo la pista ciclabile «Carolingia» sulla quale opera da qualche tempo il Consorzio forestale «Due Parchi». L’escavatore si è ribaltato scivolando nella scarpata sottostante per una decina di metri, e precipitando ha schiacciato il conducente che ha riportato forti lesioni al torace e al cranio. Per soccorrere il monnese è stata inviata sul posto un’ambulanza degli Amici del soccorso di Ponte di Legno, ma è stato il personale medico e infermieristico arrivato a bordo dell’elicottero del 118 di Sondrio a calarsi nella scarpata dal velivolo in hovering e a recuperare il ferito, trasportato poi in codice rosso all’ospedale civile di Brescia. Sul posto per i rilievi i carabinieri di Ponte e i tecnici dell’Ats Montagna. •