Prati inglesi e spiagge, l’alta valle stupisce

Turisti a spasso nel nuovo giardino di PontedilegnoUn particolare della copertura verde di piazzale Europa
Turisti a spasso nel nuovo giardino di PontedilegnoUn particolare della copertura verde di piazzale Europa (BATCH)
Lino Febbrari 13.08.2017

In questi giorni c’è un appuntamento in più pronto ad arricchire il Ferragosto dell’alta Valcamonica. È fissato a Pontedilegno, ed è rappresentato dal «giardino urbano» allestito in piazzale Europa: una grande area verde (l’erba del prato all’inglese è simile a quella dei migliori campi di calcio), circondata da fiori e arbusti (sono state messe a dimora anche diverse pianticelle di piccoli frutti), passaggi pedonali realizzati in tavole di larice, due spazi leggermente sopraelevati riservati rispettivamente a un bar e a un ristorante e, per finire, una fontana con l’acqua che scorre per alcuni metri come un fiumiciattolo per poi essere inghiottita da una griglia metallica.

Un allestimento costato più di centomila euro che è servito soprattutto a nascondere le brutture superficiali rimaste dall’esecuzione del parcheggio sotterraneo, in attesa che parta il cantiere per la costruzione del centro benessere multimilionario previsto al posto dell’attuale palazzo municipale. Quando al toponimo di Ponte sarà aggiunta la parola «Terme», i materiali impiegati per l’arredo temporaneo di piazzale Europa potranno essere riutilizzati all’80% per altri interventi sul territorio comunale.

ANCHE le altre località non sono da meno nel proporre iniziative per catturare l’interesse dei turisti e dei residenti. La vicina Temù, per esempio, da oggi a domani si trasformerà in una spiaggia tropicale grazie all’iniziativa ideata lo scorso anno dal presidente della Pro loco Giuseppe Pasina e intitolata «Temù beach summer».

Alcune camionate di finissima sabbia sono state stese nell’area della partenza della seggiovia Roccolo-Ventura, decine di sdraio sono state predisposte per essere usate dagli amanti della tintarella e un lungo scivolo ad acqua è stato montato lungo quella che in inverno è la parte terminale della pista nera: tutto è pronto per la festa che prevede anche un parco divertimenti con gonfiabili per i più piccoli, l’happy hour con secchielli di spritz, stand gastronomici e la musica dell’«Anda tropicale in tour». Il divertimento è assicurato.

Condividi la notizia