Plastica, basta coi roghi
Il Comune in campo

08.11.2017

Non c’è solo il ricordo del divieto di bruciare sterpaglie, ma un intero decalogo di buone pratiche a tutela della salute nella lettera con cui il Comune di Malegno non solo recepisce la norma regionale, ma con la polizia locale degli antichi borghi propone ai cittadini una campagna di salvaguardia contro la combustione di materiale plastico.

Nello scritto il sindaco Paolo Erba ricorda le segnalazioni di roghi di plastica nelle abitazioni e all’aria aperta ricevute dal Comune, e sottolinea che «questa azione produce inquinanti altamente tossici; bruciare plastica è un atto sconsiderato e i primi a subirne i danni sono coloro che lo fanno».

Poi Erba ricorda le sanzioni e mette in guardia: «Abbiamo messo in atto un sistema integrato tra le forze di polizia per intervenire tempestivamente quando si presentano questi fenomeni, per questo vi chiediamo di supportate questo lavoro segnalando in tempo reale i casi alla polizia locale o ai carabinieri forestale della stazione di Borno». C.VEN.

Condividi la notizia