Maestri del legno Il mese dell’arte è entrato nel vivo

La cerimonia di avvio del simposio di scultura edolese
La cerimonia di avvio del simposio di scultura edolese
L.FEBB. 31.07.2018

Col «taglio dell’asse» effettuato con una motosega dal sindaco Luca Masneri, ieri alle 14.30 a Edolo è iniziato il quinto «Lignum summer art», il simposio internazionale dedicato alla scultura in legno che fino a domenica vedrà al lavoro, nell’area mercatale di piazzale Orobica, trenta artisti (90 le candidature) provenienti da 15 Paesi. Ricevuti nell’aula consiliare, agli scultori è stata consegnata una maglietta simbolo dell’evento e altri gadget offerti dagli sponsor. All’incontro di benvenuto oltre agli amministratori locali e all’ideatore della manifestazione, l’artista malonnese Ivan Mariotti (affiancato dal suo braccio destro Pierluigi Bernardi), c’erano gli organizzatori del simposio del marmo bianco di Vezza d’Oglio (iniziato sabato): domenica sera i due eventi stringeranno un gemellaggio, unendo legno e marmo per rilanciare l’arte dell’alta valle. A sancire il patto ci sarà lo scambio di due sculture, probabilmente quelle vincenti dei rispettivi simposi, tra i sindaci delle due località. E questa sera dalle 20,30, in via Porro si terrà la prima delle tre prove dal vivo di speed carving. •