Rovato Ruggini nella Lega Sulla variante al Pgt due assenze di pesoRovato | Rovato

Ruggini nella Lega Sulla variante al Pgt due assenze di peso

Il municipio di Rovato
Il municipio di Rovato
G.C.C. 10.05.2018

Non c’è pace nella Lega di Rovato, come testimonia l’assenza dei consiglieri comunali Maurizio Festa e Silvia Matilde Quaranta, alla seduta che ha discusso la variante del Piano di governo del territorio: il numero legale, dopo l’uscita dall’aula dei consiglieri del Pd, è stata garantita dall’ex sindaco Roberta Martinelli e Diego Zafferri. Ma le acque nel Carroccio erano agitate già da prima. La scelta di rivolgersi alla magistratura di Marianna Archetti e Tanja Tirelli, cui il sindaco Tiziano Belotti aveva revocato la delega al bilancio, avrebbe provocato la loro espulsione dalla Lega. Archetti, 9 anni di militanza, consigliere del direttivo di Rovato, il 7 maggio scorso ha scritto: «Ci sono stati accadimenti che mi hanno spinta a dimettermi. Ho interloquito con il partito spiegando la situazione. Purtroppo non sono stata ascoltata. Per questo, dopo aver evidenziato fatti che ho riportato alla Procura di Brescia, mi sono dimessa. Anche Tanja Tirelli, ex assessore al bilancio, a sua volta revocata dal sindaco, aveva posto in essere azioni legali, ma nemmeno queste hanno scosso la situazione. Le persone non sono cose per questo mi rifiuto di proseguire sulla linea rovatese». Ma anche Maurizio Festa, assente l’altra sera in Consiglio, è intervenuto sulla vicenda: «Sulla presunta espulsione di Marianna Archetti dalla Lega ad oggi non abbiamo avuto nessun documento ufficiale. Se la motivazione riguarda il fatto che si è rivolta alla Procura e, anzichè tutelarla, il partito le si è schierato contro, mi chiedo dove siano finiti i presupposti di onestà e legalità». •