Lo sport ricorda
il cuore generoso
di Massimo Salvi

Un omaggio a  Massimo Salvi
Un omaggio a Massimo Salvi (BATCH)
03.06.2017

Tre settimane dense di spettacolo, gol ed emozioni rivolte al ricordo di Massimo Salvi, uomo legato al calcio dell'ovest bresciano prematuramente scomparso nel gennaio 2015. Cuore neroverde da calciatore, caratterizzato da importanti trascorsi nell'Unitas Coccaglio, ha poi legato la propria passione ai colori del Chiari, società nella quale ha ricoperto per diversi anni il ruolo di dirigente.

Una personalità celebrata dal Gruppo Sportivo della frazione rovatese di Sant'Andrea con il terzo memorial, torneo notturno in corso di svolgimento sul campo dell'oratorio. Un appuntamento fortemente sostenuto dalla famiglia di Massimo Salvi, la moglie Daniela Vavassori ed i figli Matteo e Cristina. «Siamo molto orgogliosi che questo appuntamento dedicato al ricordo di papà abbia riscosso un così grande successo - ha sottolineato il figlio Matteo - Il calcio ha sempre fatto parte della sua vita: per noi è un onore rivivere attraverso questa manifestazione sportiva le emozioni e i ricordi di questa sua passione. Il nostro più sincero ringraziamento va a tutte le persone che con grande impegno e determinazione ne permettono la realizzazione». Venti le squadre iscritte quest’anno, rispetto alle 16 dell’edizione precedente, che si stanno dando battaglia per scrivere il proprio nome nell'albo d'oro della manifestazione: l'appuntamento con la finale è nella serata di domenica 18 giugno. Questa sera è invece in programma un confronto calcistico per i più piccoli, un mini torneo di pulcini 2007 di Montorfano (Rovato), Samber (Chiari) e il Chiari.A.MAF.

Condividi la notizia