«Carte con firme false»
Festa sporge denuncia

25.10.2017

A Rovato scoppia un nuovo caso destinato a riaccendere polemiche nella sezione della Lega, dove tiene banco la sospensione dal partito di Tanja Tirelli, «colpevole» di essersi rivolta ai magistrati, dopo la revoca del mandato al bilancio che il sindaco Tiziano Belotti le aveva conferito.

Maurizio Festa, che l’aveva difesa in Consiglio comunale, è stato costretto a rivolgersi alla Procura della Repubblica per una inquietante vicenda di documenti diffusi a suo nome da ignoti, con la sua firma falsificata. Una brutta faccenda.

«Si sono spacciati per me», spiega, confermando di aver sporto denuncia contro ignori: «Hanno usato la mia firma, inviando della documentazione a mio nome».

Festa riferisce di essere stato contattato per chiarimenti su documenti spediti con la sua firma falsificata: «Purtroppo per le persone che hanno fatto questo, io ho sporto denuncia. Il personaggio non è nemmeno troppo “ignoto” visto che ha lasciato tracce facilmente riconducibili a lui, come le scritte a mano corrispondenti anche alla sua calligrafia, e altri indizi che ora sono al vaglio delle autorità. La mossa - ha spiegato - è dettata probabilmente dalla rabbia, ma si ritorcerà contro chi ha commesso questo reato». G.C.C.

Condividi la notizia