Prima lista in campo è «Noi Ospitalettesi» Mena è il candidato

Ernesto Mena è il candidato
Ernesto Mena è il candidato (BATCH)
Cinzia Reboni 09.02.2018

Cinzia Reboni «Noi Ospitalettesi»: sono racchiusi nel nome le rivendicazioni, lo spirito e il programma della lista civica che alle prossime elezioni amministrative sosterrà il candidato sindaco Ernesto Mena. «IL NOSTRO OBIETTIVO è riportare il cittadino al centro. Sono convinto che il Comune debba essere al servizio della comunità e non viceversa, come accade troppo spesso», osserva Mena, 61 anni, commerciante, consigliere comunale di opposizione di Forza Italia che, pur avendo scelto di guidare una civica, non rinnega il suo passato, anzi: «Sono un azzurro della prima ora: da 25 anni, nella buona e nella cattiva sorte, sono iscritto a Fi, sentendo forte il valore della coerenza». In attesa di presentare il programma, la lista di Mena ha già fissato le priorità: potenziare la rete dei Servizi sociali, promuovere un pacchetto di misure contro le nuove povertà, favorire l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e incentivare lo sviluppo economico locale attraverso politiche di sostegno alle nuove imprese. Mena non esprime giudizi sulle amministrazioni comunali del passato: «Il lavoro delle Amministrazioni precedenti ci ha condotto fin qui, e da qui noi partiremo nell’ottica di crescere e migliorare il livello raggiunto. Guardiamo avanti - conclude il candidato - con l'unico scopo, se eletti, di far compiere un passo avanti a Ospitaletto». Ernesto Mena è per ora il primo candidato sindaco ufficiale: il processo di formazione degli schieramenti è ancora molto fluido. È nato per esempio il progetto OspiLab, una lista in fase di gestazione che non ha ancora scelto il candidato. Il sindaco uscente Giovanni Battista Sarnico, salvo clamorose sorprese, dovrebbe ricandidarsi. •