Elnòs gioca in serie A
coi maghi del freestyle

Il bresciano Gunther Celli si esibisce sotto gli occhi di Luca ChiarvesioNel fine settimana il calcio freestyle protagonista al centro Elnòs
Il bresciano Gunther Celli si esibisce sotto gli occhi di Luca ChiarvesioNel fine settimana il calcio freestyle protagonista al centro Elnòs (BATCH)
Jacopo Manessi21.08.2017

Dio benedica la domenica e il gioco del calcio. La sacra accoppiata si prepara a riempire le tante ore pigre del «dì di festa» e il centro commerciale Elnòs ha voluto restare sul pezzo santificando a dovere l’inizio del campionato italiano di serie A. Come? Con due giorni di estro calcistico freestyle tra corridoi, negozi e shopping sfrenato.

IL PROGRAMMA pallonaro ha preso il via nella giornata di sabato, con l’offerta gratuita ai clienti di una vera arena da street soccer per scartare, tirare e segnare. Anche se il piatto forte cucinato da Elnòs Move è andato in scena ieri pomeriggio, con gli spettacoli itineranti di due prodigi del freestyle tricolore e mondiale come Luca Chiarvesio e il bresciano Gunther Celli.

I momenti principali hanno avuto come sfondo uno spazio apposito davanti a Euronics, ma ci sono stati sprazzi di agonismo e creatività sportiva qua e là, tra l’area cibo e il negozio Ikea. Con la gente pronta a fermarsi e a guardare estasiata un nuovo modo di concepire il pallone e i suoi impieghi.

Via il cappellino dalla testa, suono pompato attraverso le casse, magliette mimetiche e trick impossibili per comuni mortali. I due mostrano di saperci fare nel caldo pomeriggio di Roncadelle e sfidano il pubblico a cimentarsi in gare di tunnel e nel provare a esprimersi con la palla tra i piedi. Tanti i piccoli, accompagnati dai genitori con gli smartphone in mano e pronti a registrare minuti di autentica fantasia distillata in forma di palleggi.

Avranno da rivederli all’infinito e da allenarsi per raggiungere certi livelli, come racconta la stessa storia del bresciano Celli, che viaggia su una media di 6 ore di sforzi giornalieri ripagati da un successo che è diventato sempre più virale. A partire dalla partecipazione, nell’ultimo decennio, ai neonati Mondiali di calcio freestyle, competizione in cui l’atleta bresciano (allora 23enne) ha saputo piazzarsi terzo nel 2012.

Nello scorso dicembre, invece, un video di acrobazie girato sul rettangolo verde di una scuola calcio bresciana, e caricato sul suo profilo Instagram al rientro da un viaggio in Arabia Saudita, ha fatto segnare migliaia di visualizzazioni consacrando definitivamente il neonato sport in provincia.

LE SORPRESE progettate dal centro commerciale per salutare l’estate e il periodo dei saldi, però, non sono ancora finite. Si proseguirà il prossimo fine settimana sulla stessa onda creativa: sabato e domenica sarà la pallacanestro a riempire gli spazi di Elnòs. In programma una doppia giornata di basket sempre con sfumature freestyle: schiacciate acrobatiche, giochi di prestigio e molte altre esibizioni in canotta. Con la possibilità, per i più piccoli appassionati della palla a spicchi, di imparare tanti trucchi dai migliori interpreti del genere. Non resta che preparare le scarpe da ginnastica e puntare dritti dalle parti di Roncadelle.

Condividi la notizia