Gli alpini adottano la Carioladä

Le penne nere «grifferanno» la  corsa delle carriole di Rezzato
Le penne nere «grifferanno» la corsa delle carriole di Rezzato (BATCH)
Luca Reboldi 28.05.2016

La storica «Carioladä» tornerà anche quest’anno ad animare le vie del centro storico di Rezzato. Orfana del tradizionale punto di partenza, l'oratorio di San Giovanni Bosco, in attesa di essere ricostruito, la corsa a cronometro con carriola più famosa della provincia è stata «adottata» per quest'anno dagli alpini di Rezzato ed inserita nella serie di eventi in vista dell'adunata provinciale delle penne nere del 5 giugno.

La corsa, che si svolge a coppie e che prevede due categorie di gara, una agonistica e l'altra folkloristica, partirà dall'area feste degli alpini in via Milano per compiere un percorso per l'occasione completamente rinnovato.

Nata per la prima volta nel 1972, interrotta nel 1987 e rilanciata nel 1991, la Carioladä ha da sempre riscosso un notevole successo di pubblico, soprattutto per lo sforzo richiesto ai partecipanti a causa della difficoltà di un percorso che si snoda tra le strette e ripide vie del centro storico del paese. A differenza delle precedenti edizioni, però, la distanza di quest'anno non prevede strade in salita e ciò rende la competizione più alla portata di corridori velocisti.

Il programma prevede la punzonatura delle carriole a partire dalle 18.30 in via Kennedy presso il parcheggio del policentro Cristallo. Alle 20, spazio a una sfilata d'auto d'epoca anticiperà il via alla gara previsto per le 20.30. Al termine della competizione presso gli stand delle penne nere sarà offerta una «maccheronata» gratuita.La colonna sonora sarà affidata alle note della band «Bottle of Rock».

Condividi la notizia