Tremosine, furto di motori Ripulito il cantiere nautico

Il cantiere Paghera di Campione
Il cantiere Paghera di Campione
L.SC.15.06.2018

Nuovo colpo della banda del motori a Campione di Tremosine. Questa volta è toccato allo storico cantiere nautico Paghera, nella zona sud del paese. La banda è come sempre entrata in azione nelle ore notturne, agendo indisturbata alle spalle dell’area un tempo occupata dall’opificio. L’amara sorpresa ieri mattina. Il cancello d’ingresso era aperto e all’interno i ladri avevano rubato quattro motori già smontati dalle imbarcazioni affidate al cantiere per le manutenzioni. Spariti anche i pc dall’ufficio, tester e numerosi attrezzi da lavoro. All’esterno i ladri hanno scassinato altre imbarcazioni in secca sui carrelli, rubando altri quattro motori. «Alla resa dei conti - spiega il titolare Marzio Paghera - si tratta di un furto quantificato in alcune decine di migliaia di euro». Qualcosa di più se al bottino si aggiunge la Panda 4x4 di proprietà di Tullio, pescatore di Campione e fratello del titolare, sparita anch’essa nella nottata. In mattinata è stata ovviamente sporta denuncia ai Carabinieri di Limone. La speranza ora che le telecamere installate nella zona possano essere d’aiuto. Quello dei furti dei motori è un fenomeno che negli ultimi anni ha raggiunto proporzioni allarmanti. Molti piccoli proprietari magari non sporgono denuncia, ma alla resa dei conti stiamo parlando di centinaia di unità ogni stagione. Tanto per restare sul delta di Campione, lo scorso anno nello stesso periodo, al locale Vela Club (distante solo poche decine di metri dal cantiere nautico), furono rubati tre motori di proprietà dell’associazione dai gommoni sistemati sui carrelli dietro la sede. •