Gardesana in «tilt» dopo lo scontro con sette feriti

Sul posto anche i Vigili del fuoco per estrarre i feriti dalle  automobili
Sul posto anche i Vigili del fuoco per estrarre i feriti dalle automobili
SE.ZA.12.09.2018

Altra giornata di passione per la Gardesana, a causa di un grave incidente verificatosi a Gardone Riviera, di fronte alla scalinata di Villa Alba (da un lato) e alla Torre San Marco (dall’altro). Uno scontro frontale. Due i ricoverati in codice rosso: un 75enne veneziano, alla guida di una Punto grigia, e una 37enne italo-albanese, passeggera sull’auto investita, una Golf nera. Lo scontro è avvenuto ieri pomeriggio alle 15.10: un turista veneziano, A.M., residente a Cavallino Treporti, stava percorrendo la 45 bis con la moglie a fianco da nord Toscolano verso Salò. Dopo il Casinò, su una curva, la loro Punto è sbandata, forse per un malore del conducente, finendo sull’altra corsia. Dopo avere toccato lateralmente un camion, hanno centrato la Golf proveniente da sud, sulla quale si trovava una famiglia italo-albanese. L’autista, V.D., 43 anni, aveva al fianco la moglie incinta e il bambino di 6. I rilievi sono condotti dalla Polizia stradale di Salò, giunta sul posto con i Vigili del fuoco, la Locale e quattro ambulanze. L’elicottero, atterrato nella zona del Rimbalzello, ha caricato il 75enne e lo ha trasportato al Civile, in città. Inutile dire che il traffico è collassato in mezza Riviera: almeno un’ora d’inferno sull’asse della 45 Bis. •