Che festa per i 40 anni della piscina comunale

La piscina comunale di Salò taglia il traguardo dei 40 anni di vita
La piscina comunale di Salò taglia il traguardo dei 40 anni di vita
SE.ZA. 17.06.2018

Grande festa, l’altra sera, per i 40 anni della piscina comunale di Salò. C’erano le autorità (il sindaco Gianpiero Cipani, l’assessore allo sport Aldo Silvestri, Marco Maroni, presidente della Canottieri, la società che la gestisce dal gennaio ’87), e tanta musica. A Beppe Chiappini, che ha diretto l’impianto a lungo, e al suo braccio destro Alessio Bocchio, è stata consegnata una targa commemorativa. Un riconoscimento anche al nuovo responsabile, Nicola Benedetti. Quando gli amministratori locali decisero la costruzione, ci furono parecchi contrasti. Da una parte quanti volevano un edificio tradizionale, in muratura (rimasero in minoranza); dall’altra chi puntava sulla tensostruttura. Alla fine passò il progetto dell’ingegner Eliseo Papa, a quei tempi realizzato soltanto in Val d’Aosta, a Saint Vincent. Non mancarono le difficoltà, sia di carattere tecnico che economico. Tre le vasche interne: una da 25 x 15, l’altra da 25 x 10 e una terza più piccola per i bambini, da 14 x 5. Poi, accanto alla piscina coperta venne costruita la vasca all’aperto. E fu il boom. Con una progressiva crescita di utenti. Successivamente è stato ampliato lo spazio verde esterno, creando due campi da beach e uno da calcetto. NUMEROSI i servizi: dalla preparazione al parto naturale e ai corsi di acquaticità per neonati, dalla idroginnastica alla fisioterapia, dall’attività motoria per gli anziani ai centri estivi, fino ai campi di allenamento per squadre straniere. Ampio il bacino di utenza: da Gargnano a Padenghe e, in Valsabbia, da Idro e Capovalle fino a Serle. Nel 2014 è stata ampliata con un investimento di 1,5 milioni. La superficie interna è passata da 1.200 a 1.900 metri quadri. Realizzati su due piani la sala cardio per l’attività aerobica, il locale per i corsi di ginnastica, pilates, danza, arti marziali e la palestra dotata di attrezzature Nautilus, che la pongono all’avanguardia. Una decina i dipendenti, più gli assunti a incarico. • © RIPRODUZIONE RISERVATA