Il centro sociale riapre con «riserva»

Il sindaco Isidoro Bertini
Il sindaco Isidoro Bertini
A.GAT.02.09.2018

Cessato allarme per gli anziani di Manerba, o almeno così si spera: da venerdì mattina, dopo una settimana esatta di chiusura che aveva gettato nello sconforto i tanti frequentatori, ha riaperto i battenti il centro sociale. Punto di riferimento per gli anziani del paese e non solo, con un’affluenza media di circa 50 persone giornaliere, e picchi di oltre 100 presenze solo il giovedì sera, quando c’è la serata del ballo. Porte aperte adesso, ma resta una domanda che preoccupa tante persone: in tanti si chiedono (anche preoccupati) come sta la signora che gestiva il locale e che avrebbe l’incarico di gestione almeno fino al prossimo anno. Dal 24 agosto scorso ha chiuso il bar, a quanto sembra senza dire niente a nessuno. All’ingresso solo un laconico e preoccupante cartello: «chiuso per malattia». Come confermato dal sindaco Isidoro Bertini, il Comune le ha scritto più volte, senza mai ottenere risposta. E così venerdì mattina (dato che le chiavi le ha ancora lei) gli operai hanno dovuto forzare la serratura per entrare. Da poco più di 24 ore il locale ha ripreso a funzionare, con una gestione temporanea a cura dei membri del direttivo del centro sociale stesso. Ma se la titolare della gestione dovesse prolungare l’assenza per tempi lunghi, il Comune fa sapere che purtroppo sarà inevitabile la revoca del contratto per l’avvio di un nuovo bando con cui riassegnare la gestione. Situazione delicata: «Abbiamo inviato un’altra comunicazione - spiega il sindaco Isidoro Bertini - spiegando che entro giovedì prossimo avremmo bisogno di ricevere informazioni su motivi e tempi di questa assenza, perchè il paese non può rinunciare al servizio. Se dovessero arrivare, le valuteremo. Diversamente si dovrà pensare a un procedimento di decadenza del contratto e in seguito a predisposta una nuova gara per gestire il bar». •