I cantieri non vanno in vacanza

Una delle aree all’interno delle quali si lavora al teleriscaldamento
Una delle aree all’interno delle quali si lavora al teleriscaldamento
R.DAR.22.08.2018

Niente ferie per i due cantieri all’interno del quali si lavora alla nuova rete del teleriscaldamento. L’obiettivo è fare in modo che il 12 settembre, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico, ruspe e operai siano lontani dal plesso di via Galilei e via Marchesino che raggruppa elementari, medie e Itis. PROSEGUONO dunque a pieno ritmo i lavori di posa della rete che collegherà il capoluogo con l’impianto siderurgico della Feralpi, dove sarà recuperato dai circuiti di raffreddamento dell’acciaieria il calore che andrà a scaldare gli edifici pubblici. Lavori in corso e qualche inevitabile disagio. Da domani fino al 10 settembre scatterà, in base a un’ordinanza della Polizia locale, il divieto di transito e sosta per i veicoli aventi massa superiore a 3,5 tonnellate lungo via Molini. Per gli altri veicoli è prevista la circolazione a senso unico alternato per ridurre al minimo il disagio per i residenti. Possibilità anche di utilizzo di un percorso alternativo. «Può anche darsi che il provvedimento scatti solo fra alcuni giorni - spiega il consigliere delegato ai lavori pubblici Oscar Papa - perché le interruzioni vengono gestite in base all’avanzamento dell’opera. Una valutazione sarà presa in un incontro che avrò domani con le maestranze». Passaggio delicato sarà ad ottobre la posa delle condotte lungo via Regia Antica. «I lavori procederanno per stralci in modo tale da evitare la chiusura totale di questa importante arteria. Ci saranno solo chiusure parziali tra un’intersezione e l’altra». Ricordiamo che l’investimento, sostenuto pariteticamente da Feralpi e la società Engie, sarà di 4 milioni. Il risparmio annuo sarà di 447 Tep (tonnellate di petrolio equivalente) pari a circa 20 autocisterne. La messa in funzione nell’inverno 2019. •