Legionella alle scuole medie Faccia a faccia coi genitori

Il sindaco Giovanni Cottini
Il sindaco Giovanni Cottini (BATCH)
N.ALB.23.02.2018

Sarà oggi il giorno della liberazione di Bedizzole dalla Legionella? L’intenzione è questa, è stato detto all’incontro tenutosi ieri con i genitori nella scuola media «Calini» per chiarire la situazione della presenza della legionella nell’acqua della palestra. «In questa giornata - ha spiegato l’architetto Paola Visini dell’ufficio tecnico comunale - si procederà al trattamento chimico che dovrebbe risolvere definitivamente la questione». «Abbiamo sempre monitorato la situazione - ha detto la dirigente scolastica Sabina Stefano -: raccolte le necessarie informazioni, abbiamo preso gli opportuni provvedimenti. Non vogliamo inutili allarmismi e questa riunione con i rappresentanti dei genitori è utile per tutti». «Nulla è mai stato nascosto - ha ribadito il sindaco Giovanni Cottini - non abbiamo dato più notizie del necessario solo per evitare di creare inutili allarmismi». Anche perché nessuno è stato contagiato: «Non vi sono casi sui bambini di Legionella - ha detto il dottor Messino Crescenzo dell’Ats -. Potrebbe colpire individui debilitati, quali anziani o persone neotrapiantate, ma opero dal 1991 in questo ambito e non mi è mai capitato un bambino o giovane ammalato di legionella». Questo non significa che la Legionella in sé non sia una malattia pericolosa, può essere letale, ma per contrarla servono fattori concomitanti piuttosto rari. I rappresentanti dei genitori hanno però lamentato la mancanza di informazione iniziale e chiesto una comunicazione scritta dell’Amministrazione, che chiarisca i fatti e e rassicuri tutti. •