Preparare pesce
crudo e potare
le rose? Così...

La presentazione del nuovo programma del Centro San Clemente
La presentazione del nuovo programma del Centro San Clemente
Michela Bono 11.01.2019

Dai segreti per preparare il pesce crudo alla potatura delle rose: il nuovo catalogo del «San Clemente» di via Cremona riserva molte sorprese. Uno dei più radicati centri formativi di Brescia, che vanta 1.400 iscritti (il direttore Giovanni Lodrini stima, che dalla fondazione, le adesioni siano state tra 100 mila e 150 mila), affronta l’inverno-primavera 2019 con una lunga lista di proposte.

QUELLE consolidate sono rivolte alle lingue straniere, soprattutto all’inglese, anche se gli idiomi più esotici - come il giapponese, l’arabo e il cinese - stanno prendendo sempre più piede. Un’altra certezza è costituita dall’area informatica, partendo dalle basi fino ai corsi di social e programmi complessi. Quest’anno, inoltre, si punterà sull’utilizzo delle immagini e dei video, nuove forme di espressione di massa. L’area cultura si arricchisce con proposte davvero interessanti: le novità a catalogo sono, ad esempio, un corso sul cinema, sul Rinascimento bresciano, ma anche un percorso dedicato all’Europa in vista della sfida elettorale di maggio. L’area arte, musica e creatività è quella che sta offrendo le soddisfazioni più inaspettate: accanto ai tradizionali corsi di pittura, disegno e fumetto, che spesso prevedono mostre a fine lezioni, si potrà imparare a prendersi cura delle rose, oppure a realizzare un orto in terrazza. Impazzano i corsi di cucina, pasticceria e barman, condotti in collaborazione con il Cfp Canossa. Anche in questo ambito diverse novità, con serate a tema e cena finale in compagnia. Le materie spaziano dalle preparazioni a base di pesce crudo fino alle ricette dal mondo, ai dolci estivi, ai macarons, al cioccolato e ai grani antichi. Dopo un’«abbuffata» meglio correre ai ripari con un corso dell’area fitness e benessere: per la nuova stagione sono riconfermati i must del centro, pilates, yoga, danza del ventre, Tai Chi Chuan, zumba e gag. Non solo: il San Clemente offre anche una lunga serie di corsi per migliorare le proprie capacità, sia dal punto di vista professionale che per la realizzazione personale. Percorsi quali front office, contabilità, auto imprenditorialità e altri saranno la scelta obbligata per chi cerca una strada nella vita. «E non è tutto - spiega la responsabile organizzativa Laura Gaffurini -: privati o aziende possono chiederci di costruire un corso su misura».

LE LEZIONI inizieranno da febbraio, ma prima è possibile partecipare alle prove gratuite (da verificare sul programma pubblicato su www.centrosanclemente.it). Confermate pure le occasioni di apprendimento informale, come i film in lingua originale o gli aperitivi in lingua al locale «21 Grammi». Del resto, il centro è ormai più di una scuola: è un luogo di aggregazione e socializzazione, frequentato in leggera prevalenza da donne (6 su 10) tra i 40 e i 60 anni. «Tutti, per l'anno nuovo, dovrebbero segnarsi in agenda un corso - consiglia Laura Gaffurini -. Non importa quale, basta che ci aiuti a trovare stimoli o riscoprire talenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA