Ora è ufficiale:
Roberto Boscaglia
torna a Brescia

Roberto Boscaglia ha 49 anni
FOTOLIVE
Roberto Boscaglia ha 49 anni FOTOLIVE
Seconda volta in biancazzurro 03.06.2017

Roberto Boscaglia sarà l’allenatore del Brescia nella prossima stagione: lo notizia, nell’aria da giorni, è stata ufficializzata dal sito del club di via Bazoli.

IL BIS - Per il 49enne tecnico originario di Gela, nell’ultima stagione sulla panchina del Novara, si tratta di un ritorno: aveva già allenata il Brescia nella stagione 2015/2016, conclusa all’11° posto con 54 punti all’attivo.

LA CARRIERA - Da calciatore, centrocampista offensivo, Boscaglia ha vestito per un decennio la maglia della sua città, il Terranova Gela, per chiduere a 32 anni a Enna. Poi ha iniziato ad allenare fra i dilettanti: in Eccellenza con il Licata e in Promozione con l'AC Gela. Nel 2003-2004 allena la squadra Berretti del Gela e nel 2004-2005 in Eccellenza l'Akragas. L'anno successivo continua sulla panchina agrigentina, ottiene il secondo posto e vince la Coppa Italia regionale. Nel 2006-2007 porta l'Alcamo in Serie D vincendo il campionato e in seguito si accasa alla Nissa che vince il campionato di Eccellenza e ottiene la promozione in Serie D. L'anno successivo la squadra chiude al terzo posto. Nel 2009 Boscaglia diventa il tecnico del Trapani in D e contende la promozione diretta al Milazzo fino all'ultima giornata: il secondo posto gli vale il ripescaggio in Lega Pro seconda divisione. Tra i professionisti, con il Trapani lotta per la promozione con il Latina e vince la finale play-off contro l'Avellino. Nella stagione 2011-2012 i granata ottengono il secondo posto nel girone B della Lega Pro Prima Divisione, perdendo la finale play-off contro la Virtus Lanciano. La promozione in Serie B arriva l'anno successivo: primo posto nel campionato 2012-2013 e promosione nella seconda serie nazionale per la prima volta nella storia. Per la stagione 2012-2013 Boscaglia ottiene la Panchina d'oro. Il 16 luglio 2013 è o ammesso al corso per l'abilitazione a "Allenatore Professionista di 1ª categoria - Uefa Pro.

Nella stagione 2013-2014 il suo Trapani viene eliminato al quarto turno di Coppa Italia nella storica sfida contro l'Inter a San Siro, persa per 3-2 e in campionato si piazza al 14º posto.

Il 10 marzo 2015, dopo sei anni alla guida del Trapani, viene esonerato a causa degli scarsi risultati conseguiti durante la stagione. Il 24 giugno dello stesso anno diventa l'allenatore del Brescia, ripescato poco dopo in B, portandolo all'undicesimo posto finale in campionato.Il 18 giugno 2016 viene ufficializzato il suo passaggio al Novara, che non riesce a portare ai play-off e verrà successivamente esonerato. Ora il ritorno a Brescia