Minaccia il suicidio
da un ponte: agente
della Volante lo salva

I colleghi del poliziotto libero dal servizio sono andati in suo aiuto
I colleghi del poliziotto libero dal servizio sono andati in suo aiuto
M.P. 19.07.2018

Lui, libero dal servizio, l’altro intenzionato a farla finita. Alla fine chi non ha avuto esitazioni quando si è trattato di gettarsi di slancio per evitare un dramma, è riuscito nell’impresa. Anche a costo di rimediare un pugno.

IL PONTE, nei pressi di via Ferri, purtroppo è noto alle cronache per diversi tentativi di suicidio. E sul quella infrastruttura, sotto cui scorre un torrente che termina nel fiume Mella, l’altra sera c’era un uomo: un 43enne bresciano che, in una situazione sempre più pesante, pronunciava frasi sconnesse. A notarlo è stato un passante, comprendendo subito che qualcosa di grave poteva succedere. Per questo si è messo a chiedere aiuto sperando che qualcuno arrivasse al più presto. L’agente della Volante, libero dal servizio stava passando in zona ed ha prontamente raccolto la richiesta di intervento. Quanto gli si è presentato davanti non lasciava dubbi: il 43enne aveva già scavalcato le protezioni e stava per lanciarsi da un’altezza di circa 10 metri. Il poliziotto, innanzitutto, ha contattato la sala operativa per chiedere che venisse inviato qualcuno in zona. La situazione, però, rischiava di precipitare da un momento all’altro, per questo l’agente non ha perso tempo: ha raggiunto l’uomo e l’ha bloccato, aggrappandosi al busto per trascinarlo dall’altra parte della recinzione. Ma tutto è apparso molto più complicato del previsto. La reazione del 43enne è stata violenta: ha sferrato un pugno al volto del poliziotto, accompagnandolo con frasi che non lasciavano dubbi sulle intenzioni suicide. Nonostante questo l’agente ha mantenuta ferma la presa, fino a quando questo l’aspirante suicida ha perso conoscenza ed è stato così riportato sulla strada. Poco prima che arrivasse l’ambulanza al poliziotto si è avvicinato un uomo che ha raccontato di un litigio avuto con il 43enne, non nuovo purtroppo a gesti simili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA