Lacrime e dolore
per Laura: «Neanche
il tempo di sperare»

L’incidente stradale in cui è morta Laura è avvenuto a RoncadelleLaura viveva a Roncadelle e lavorava a Gussago. Chi la conosceva apprezzava il suo carattere solare
L’incidente stradale in cui è morta Laura è avvenuto a RoncadelleLaura viveva a Roncadelle e lavorava a Gussago. Chi la conosceva apprezzava il suo carattere solare
Mario Pari 17.09.2018

Sguardi sospinti da un unico, immenso «Perché?». Un vuoto incolmabile alla ricerca di una risposta. Gruppetti di persone a testa bassa che sussurrano, entrano nella camera mortuaria, escono, fanno proprio lo strazio dei familiari. Laura è lì, a poche decine di metri, e non sono passate 24 ore dall'istante che il destino ha scelto per strapparla a una vita che stava sbocciando ogni giorno di più. Nell'angolo più triste del Civile sono in pochi, comprensibilmente, a trovare la forza di ricordare Laura Rossi, stroncata da uno schianto in moto sabato, in un primo pomeriggio di fine estate. In cui tutto è finito. Un impatto violento, la corsa in ambulanza in ospedale, poche ore per dover rinunciare alla speranza. «Volevamo vederla ieri, ma non è stato possibile», racconta distrutta un’amica. LAURA ROSSI aveva 24 anni, in cui ha sempre «saputo trovare una parola buona», in cui al sorriso si agganciava puntualmente la «battuta pronta». Era molto conosciuta a Roncadelle, dove ha sempre vissuto. Da un po’ di tempo a questa parte i suoi giorni erano ripartiti tra Roncadelle e Gussago, dove Laura aveva un lavoro. «Le piaceva», confermano gli amici. Il loro dolore è esploso, poco dopo l’incidente. «Non c’è stato nemmeno il tempo per sperare», piangono. Nella mente e nel cuore tornano le parole di Laura «incontrata venerdì sera, sentita sabato mattina». Torna la passione per i girasoli, i suoi fiori preferiti. Tornano le sue canzoni, una in particolar modo: «Gli angeli» di Vasco Rossi. Tornano i suoi sogni, i suoi progetti: «Spero d’andare a convivere», ripeteva. Ora s’attendono data e orario dell’ultimo saluto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA