Investe i ciclisti
e fugge,
denunciato

Luciano Scarpetta19.11.2018

È durata poco la fuga dell’automobilista che ieri mattina, a Bogliaco di Gargnano, dopo aver provocato un incidente a un gruppo di ciclisti sulla Gardesana, è fuggito senza prestare soccorso. Grazie ai sistemi di videosorveglianza installati in paese, all’impianto di lettura targhe posizionato sulla 45 bis, oltre ovviamente alle testimonianze raccolte dal gruppo di cicloamatori coinvolti, gli agenti della Polizia locale di Gargnano e la Polizia Stradale di Salò hanno potuto individuare in brevissimo tempo l’investitore, al volante di una Peugeot bianca e residente a Brescia. Dopo l’invio delle generalità ai colleghi di Brescia, nel pomeriggio il proprietario dell’auto è stato rintracciato: è stato denunciato per omissione di soccorso ed è in stato di libertà. Rischia il processo penale ed il ritiro della patente causato dall’aggravante del ferimento. Tutto è accaduto poco dopo le 9, all’intersezione dell’uscita nord di Bogliaco sulla Gardesana, quando il gruppo composto da una dozzina di ciclisti provenienti dal basso lago e diretto verso Gargnano, è entrato in collisione con un’autovettura che si stava immettendo sulla statale per dirigersi verso Brescia.

NELL’IMPATTO sono caduti a terra cinque ciclisti procurandosi ferite non gravi. Due di loro, entrambi 47 enni, sono stati ricoverati in ospedale a bordo di altrettante ambulanze provenienti dai presidi di Gargnano e Salò. Il più grave pare abbia riportato la frattura della clavicola. Altri tre hanno invece rifiutato il ricovero preferendo chiamare amici e conoscenti per il trasporto a casa. Sul posto è prontamente intervenuta una pattuglia della polizia locale di Gargnano che con la stradale di Salò ha deviato il transito sulla strada gardesana all’interno del paese durante i rilievi ed i soccorsi. Poco dopo le 10 il ritorno alla viabilità ordinaria. Il responsabile dell’incidente, quindi, è stato individuato in tempi brevissimi: questo si è concretizzato grazie alla rete di videocamere installate lo scorso anno nel centro di Gargnano e nelle altre due frazioni a lago di Villa e appunto, di Bogliaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA