Dat: volontà e scienza Domani a Giurisprudenza

NA.DA.11.10.2018

«La volontà e la scienza. Relazione di cura e disposizioni anticipate di trattamento» è il titolo del convegno in programma domani dalle 8,45 nell’aula magna di Giurisprudenza in via San Faustino 41 e che ha già raggiunto il tutto esaurito riempiendo i 200 posti a disposizione. L'EVENTO, organizzato dal dipartimento di Giurisprudenza con il Centro di studio e di ricerca di Bioetica - dipartimento di Specialità medico-chirurgiche, scienze radiologiche e sanità pubblica, è patrocinato dal Comune, dall'Ordine dei medici, dal Consiglio notarile, dalla Camera civile. La segreteria scientifica è curata da Simona Cacace, Adelaide Conti e Paola Delbon, che introdurranno i lavori dopo i saluti istituzionali. Sono previsti gli interventi di Roberto Conti, consigliere della Corte di Cassazione, che parlerà del ruolo del giudice nella legge 219 del 2017. Di consulenza etica si occuperà Antonio Spagnolo (università Cattolica Roma) e di consenso e dissenso informato Laura Palazzani (Lumsa Roma). Dopo la tavola rotonda medica e la pausa pranzo Umberto Gelatti (Università degli Studi di Brescia) relazionerà su «Scienza e informazione nell’era della rete», Barbara Rizzi (associazione Vidas) su «Libertà di scelta nel percorso del fine vita» e l’avvocato Filomena Gallo dell’associazione Luca Coscioni su «Dat: libertà e diritti». Segue una tavola rotonda giuridica.