Città «Concesio è pronta ad accogliere Francesco»Città | Città

«Concesio è pronta
ad accogliere
Francesco»

L’ingresso della casa natale di Giovanni Battista Montini a Concesio
L’ingresso della casa natale di Giovanni Battista Montini a Concesio
Marta Giansanti 17.10.2018

Papa Francesco visiterà Concesio il prossimo anno: ormai non è solo una semplice voce di corridoio ma è una notizia data per certa. Ieri l’annuncio su Bresciaoggi ha fatto sperare molti fedeli. «Non posso dare con precisione una data ma so con sicurezza che papa Francesco ha tutte le intenzioni di visitare i luoghi che hanno dato i natali a Paolo VI per rendere omaggio al santo bresciano e alla sua terra», ha garantito Stefano Retali, sindaco del paese di papa Montini canonizzato domenica in piazza San Pietro dinanzi a 70 mila fedeli, tra cui 5 mila bresciani. Una beatificazione prima, nel 2014, e una canonizzazione poi, inaspettate.

PAOLO VI, infatti, è stata una figura criticata, contestata e poi messa per troppo tempo nel dimenticatoio nonostante abbia dato una svolta decisiva alla missione della Chiesa nell’epoca contemporanea facendosi carico delle nuove sfide. Portando a termine il Concilio Vaticano II ha posto la Chiesa in dialogo col mondo, cercando di non demonizzare e condannare la modernità. Ha dato voce ai più deboli iniziando a parlare di una «Chiesa samaritana e ancella dell’umanità». E, proprio papa Francesco non ha mai negato la sua vicinanza a Paolo VI considerandolo un ispiratore nel suo ministero. «Non ho avuto alcun contatto diretto con la Santa Sede e come tutti ben sappiamo il papa ha numerosi impegni ma so che ci sta pensando e che verrà: aprile, maggio, giugno... Ancora non esiste una programma stabilito ma noi lo attendiamo», ha ribadito il primo cittadino di Concesio dichiarandosi pronto ad accoglierlo. «Non mi azzardo a fare previsioni ma in qualsiasi giorno verrà, ed io spero che questa visita avvenga presto, tutti noi cittadini di Concesio saremo pronti ad accoglierlo nel migliore dei modi», ha garantito Retali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA